domenica, 22 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, Mosca: “Uccisi 600 soldati nemici”. Kiev: “Russi nell’Azovstal grazie a un traditore”

La presidente del Comitato parlamentare per l’integrazione dell’Ucraina in Ue: “La caduta di Mariupol sarebbe devastante, ma siamo determinati a riprendere il controllo dei territori”. Di Maio si appella all’Ue: “Azione corale per ravvivare i negoziati fermi”.

Da non perdere

Spaventano le esercitazioni militari russe con missili a capacità nucleare nell’enclave di Kaliningrad. Continuano gli scontri a Mariupol, nel mirino delle truppe di Mosca sempre l’Azovstal, ultimo baluardo di resistenza ucraina. Dopo che il Ministro della difesa russo ha annunciato la presa della città sede dell’acciaieria e l’Intelligence ucraina ha supposto una pulizia dei cadaveri dalle strade per la preparazione della parata del 9 maggio, la parlamentare ucraina Ivanna Klympush-Tsintsadze si fa sentire: “La caduta di Mariupol sarebbe devastante, ma siamo pronti a riprendere il controllo”. Aggiornato il bilancio dei soldati ucraini caduti per mano russa che sale ad oltre 600. Si fa sentire il Ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio, riguardo ai negoziati che ora sono fermi: “Serve un’azione corale dell’Ue”.

Ivanna Klympush-Tsintsadze: “La caduta di Mariupol sarebbe devastante per noi”

Resiste ancora Mariupol, teatro di scontri sanguinosi da 2 giorni, le truppe russe non arretrano. Registrate 2 invasioni nell’acciaieria Azovstal, confermate dal comandante del battaglione Azov. Ai microfoni della BBC, la presidente ucraina del Comitato parlamentare per l’integrazione dell’Ucraina nell’Ue si è espressa sull’assalto all’acciaieria da terra e dall’aria: “Sarebbe sicuramente molto doloroso e devastante per noi. Ma siamo determinati a riprendere il controllo di tutti i nostri territori”. Ha fatto sapere che le truppe di Mosca hanno cercato di infiltrarsi attraverso dei tunnel sotterranei grazie a “un traditore” che ha mostrato loro la strada, ma finora non hanno avuto successo. Ha aggiunto che Kiev al momento “sta aspettando un miracolo” affinché i civili intrappolati nell’acciaieria possano essere salvati ed evacuati.

Mosca: “Uccisi oltre 600 soldati ucraini”

Interfax ha riportato le parole del portavoce del Ministero della difesa russo, Igor Konashenkov: “Le unità d’artiglieria hanno colpito 32 postazioni di controllo, 5 depositi di munizioni, 403 roccaforti e aree di concentrazione delle truppe e 51 postazioni dell’artiglieria ucraina”. Ha poi precisato che questi attacchi, avvenuti nella notte del 4 maggio, hanno ucciso oltre 600 nazionalisti ucraini.

Di Maio: “Serve azione corale dell’Ue per ravvivare negoziato fermo”

L’Italia lavora fin dal primo minuto di questa guerra per la pace e la stabilità, per favorire i corridoi umanitari e per il cessate il fuoco. Ma non basta l’impegno di un singolo Paese: serve un’azione corale dell’Ue che consenta di raggiungere cessate il fuoco localizzati, un cessate il fuoco generale e poi un accordo di pace”. Queste le parole del Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio durante la sua missione in India. Ha aggiunto che l’Italia continuerà a lavorare perché “dobbiamo ravvivare un negoziato che in questo momento si è fermato. È un negoziato impantanato, che dobbiamo ravvivare con l’azione corale dell’Ue e di tutti i nostri alleati“.

Ultime notizie