giovedì, 30 Maggio 2024

Israele-Egitto, vertice tra le intelligence: operazione a Rafah

Il coordinamento stretto tra le forze militari e politiche israeliane ed egiziane è considerato fondamentale per l'avvio di un'azione militare a Rafah, specialmente considerando l'intenzione di Israele di assumere il controllo dell'Asse Filadelfia, adiacente al confine tra la Striscia di Gaza e l'Egitto.

Da non perdere

Il Capo di Stato Maggiore delle Forze di Difesa Israeliane, Herzi Halevi, insieme al Capo dello Shin Bet, Ronen Bar, hanno tenuto colloqui al Cairo con il capo dell’intelligence egiziana, Abbas Kamel, e il Capo di Stato Maggiore, Osama Askar, riguardo a una potenziale operazione delle forze di difesa israeliane a Rafah. La notizia, riportata dal sito di notizie Walla, cita due funzionari israeliani di alto livello, i quali hanno rivelato che durante i colloqui è stata discussa anche la questione degli ostaggi.

Il coordinamento stretto tra le forze militari e politiche israeliane ed egiziane è considerato fondamentale per l’avvio di un’azione militare a Rafah, specialmente considerando l’intenzione di Israele di assumere il controllo dell’Asse Filadelfia, adiacente al confine tra la Striscia di Gaza e l’Egitto.

Gli egiziani esprimono preoccupazione per il possibile afflusso di decine di migliaia di palestinesi nel loro territorio e per le potenziali violazioni del confine che potrebbero minacciare la loro sicurezza. Hanno chiarito che una tale situazione porterebbe a una rottura nelle relazioni con Israele e potrebbe mettere in pericolo l’accordo di pace tra i due paesi.

Nel frattempo, Hamas ha diffuso un video che mostra l’ostaggio israelo-americano di 23 anni, Hersh Goldberg-Polin, ancora in vita. Goldberg-Polin era stato rapito il 7 ottobre durante il Nova Festival. Le immagini mostrano Goldberg-Polin, che ha perso un arto superiore a causa di esplosioni di granate durante il rapimento, mentre chiede il suo rilascio.

L’escalation della tensione è evidenziata anche dalla mobilitazione di due brigate di riservisti delle Forze di Difesa Israeliane, pronte al ridispiegamento nella Striscia di Gaza. Questo dispiegamento avviene mentre le IDF si preparano a nuove offensive, comprese azioni a Rafah, in risposta all’attacco del 7 ottobre di Hamas in Israele.

Intanto, il leader di Hamas a Gaza, Yahya Sinwar, sarebbe stato avvistato recentemente incontrando combattenti del gruppo in zone di scontro con le forze israeliane. Sinwar, considerato l’uomo più ricercato di Gaza, sarebbe stato visto al di fuori dei tunnel, contraddicendo le voci che lo indicavano isolato negli stessi.

La situazione umanitaria a Gaza continua a peggiorare, con il ministero della Salute di Gaza che riporta un totale di almeno 34.262 morti e 77.229 feriti dall’inizio delle operazioni militari israeliane dal 7 ottobre.

Ultime notizie