venerdì, 12 Luglio 2024

Israele, il conflitto non si placa: Hamas “Combatteremo fino all’ultimo respiro, obiettivo è sconfiggere Israele”

Hamas ha dichiarato che l'obiettivo della guerra attualmente in corso nella Striscia di Gaza è quello di "sconfiggere Israele"

Da non perdere

Hamas ha dichiarato che l’obiettivo della guerra attualmente in corso nella Striscia di Gaza è quello di “sconfiggere Israele”. Suhail al-Hindi, alto esponente del politburo di Hamas, ha reso queste dichiarazioni all’emittente Al-Araby Al-Jadeed con sede a Londra. Ha aggiunto che la resistenza non alzerà bandiera bianca e continuerà a combattere il nemico fino all’ultimo respiro.

Al-Hindi ha specificato che non ci sarà alcun accordo con Israele senza un cessate il fuoco e il ritiro dell’occupazione dall’enclave palestinese. Ha anche criticato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, sostenendo che Israele sta cercando un’immagine di vittoria, mentre le Forze di Difesa Israeliane (IDF) vogliono porre fine alla guerra per esaustione.

Le IDF hanno annunciato l’uccisione di Muhammad Salah, responsabile dei progetti e dello sviluppo delle armi nel quartier generale di Hamas. Salah è stato colpito in un raid aereo nella Striscia di Gaza, seguendo indicazioni dell’intelligence israeliana. Le IDF hanno precisato che Salah comandava diverse squadre terroristiche di Hamas dedite allo sviluppo di armamenti.

In Israele, manifestanti antigovernativi hanno bloccato l’autostrada 2 vicino a Tel Aviv come parte di una protesta per chiedere le dimissioni del primo ministro Benjamin Netanyahu. I manifestanti hanno anche invitato a uno sciopero generale previsto per giovedì, criticando la gestione della situazione di emergenza nel Paese.

A livello internazionale, il presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha condannato duramente la morte di Satnam Singh a Latina, definendo gli atti disumani e escludendo che appartengano al popolo italiano. Il presidente Sergio Mattarella ha sottolineato la gravità degli episodi di sfruttamento e ha richiesto un contrasto rigoroso e ferme sanzioni contro tali pratiche.

La situazione tra Israele e Gaza rimane tesa, con Hamas determinato a proseguire la lotta fino a ottenere un cessate il fuoco e un ritiro delle forze di occupazione israeliane. Le tensioni in Israele si acuiscono con le proteste antigovernative e la preoccupazione internazionale continua a crescere, con gli Stati Uniti che esprimono cautela su un possibile conflitto più ampio con Hezbollah.

Ultime notizie