giovedì, 28 Ottobre 2021
- Advertisement -spot_img

TAG

egitto

“Imputati non informati”: si ferma il processo per l’omicidio Regeni. Indagini ostacolate in 13 modi

Mentre gli 007 egiziani dicono di non essere stati raggiunti da alcun atto ufficiale, il processo a loro carico per l'omicidio di Regeni subisce uno stop.

Omicidio Giulio Regeni, oggi inizia il processo: assenti gli imputati

Gli imputati, assenti, sono i quattro ufficiali del servizio segreto civile egiziano, la National security. Tutti accusati di tortura, sequestro e omicidio di Giulio.

Trema la Grecia: terremoto di magnitudo 6.3 a largo di Creta

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.3 è stata registrata questa mattina nell'isola di Creta.

Patrick Zaki, processo rinviato al 7 dicembre. Amnesty: “Sembra una punizione”

Amnesty spera che questo tempo possa servire a distendere i rapporti diplomatici tra Italia ed Egitto. Il 7 dicembre è l'anniversario del ventiduesimo mese di detenzione del ragazzo.

Patrick Zaki, processo aggiornato al 28 settembre: lo studente rischia 5 anni

Si è appena svolta la prima udienza del processo a Patrick Zaki, che verrà aggiornata il 28 settembre. Lo studente rischia fino a 5 anni.

Patrick Zaki, resta in carcere: prolungata di nuovo la custodia cautelare

Amnesty International sostiene che Zaki rischi fino a 25 anni di carcere con le accuse di incitamento alla protesta e istigazione alla violenza.

Nuova udienza per Patrick Zaki

Arrestato il 7 febbraio 2020, Patrick Zaki è accusato di incitare al rovesciamento dell'amministrazione egiziana. Dovesse essere processato, secondo Amnesty International il ricercatore rischia la condanna fino a 25 anni di carcere.

Patrick Zaki, da 18 mesi detenuto illegalmente: la mobilitazione continua

Amnesty International: "Per Patrick, chiuso nella sua cella della prigione di Tora, è stato un tempo lentissimo, pieno di angoscia, di dolore fisico, di sofferenza mentale. Continuiamo a rivolgere appelli alle autorità egiziane".

Patrick Zaki alla famiglia: “Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna”

"Non potevo fare a meno di pensare che avrò presto la mia libertà, ma ora è chiaro che non accadrà presto", sono le parole del ragazzo affidate ai social.

Egitto, dopo le scarcerazioni le speranze dei familiari di Zaki: “Ci auguriamo che torni da noi il più presto possibile!”

Alle dichiarazioni dei familiari di Patrick Zaki, seguono quelle degli attivisti della campagna 'Free Patrick', dopo la liberazione in Egitto di diversi prigionieri politici, come Esraa Abdel-Fattah.

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img