mercoledì, 25 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, Battaglione Azov: “Scontri sanguinosi”. A Kaliningrad esercitazioni russe con missili a capacità nucleare

Prosegue l’avanzata delle truppe russe nell’acciaieria Azovstal, il Comandante del battaglione Azov: “Continuiamo mantenere la difesa”. Zelensky: “Serve tempo per evacuare tutta la gente”. Quelle nell’enclave di Kaliningrad sono attacchi simulati con missili capaci di trasportare testate nucleari. Aggiornato il bilancio sui minori vittime di guerra, 221 bambini morti e 408 quelli feriti.

Da non perdere

Nel 71esimo giorno del conflitto preoccupano le esercitazioni militari in corso in Bielorussia e nell’enclave occidentale di Kaliningrad, tra Polonia e Lituania. Non c’è tregua per l’Azovstal, sotto attacco da 2 giorni. Le truppe russe continuano ad irrompere nell’acciaieria che sta diventando teatro di una battaglia sanguinosa. Zelensky: “Per salvare le persone presenti, bisogna mantenere il cessate il fuoco”. L’acciaieria è diventata “la priorità numero uno”, ha detto il consigliere del Ministro della Difesa ucraino, Yuriy Sak. Diffuso l’aggiornamento del bilancio sui minori vittime di guerra, numeri spaventosi: 221 bambini morti e 408 quelli feriti dall’inizio dell’invasione russa, questo fa sapere l’ufficio del Procuratore generale.

Comandante dell’Azov: “Ci sono battaglie pesanti e sanguinose”

Ieri le forze armate di Putin hanno fatto irruzione nell’acciaieria, oramai simbolo di resistenza. Nonostante Peskov abbia smentito il primo attacco, sostenendo che il fuoco è stato aperto dai russi solo per contrastare un’avanzata delle truppe ucraine; questa notte, in un video messaggio notturno, il comandante del battaglione Azov, Denis Prokopenko: “Per il secondo giorno consecutivo, l’esercito russo ha fatto irruzione nello stabilimento. Ci sono battaglie pesanti e sanguinose”. Chi è ancora nell’acciaieria, e ricordiamo esserci ancora dei civili che aspettano di essere evacuati, sta subendo attacchi da forze di terra, aria e navali. “Ringrazio il mondo intero per l’enorme sostegno della guarnigione di Mariupol. I nostri soldati se lo meritano. Nonostante tutto, continuiamo a eseguire l’ordine: mantenere la difesa”, ha aggiunto il comandante citato dall’Ukrainska Pravda.

Zelensky: “Mantenere il cessate il fuoco per evacuazione civili”

In un video il Presidente ucraino ha detto che “bisogna mantenere il cessate il fuoco per salvare le persone presenti nei sotterranei dell’Azovstal, tra cui donne e bambini”. Ha aggiunto che “la parte ucraina è pronta” a farlo. Ed ha sottolineato che “serve tempo per evacuare tutta la gente

Yuriy Sak: “La difesa dell’Azovstal ha la priorità”

Il consigliere del Ministro della Difesa di Kiev, Sak, ai microfoni della Bbc, ha detto che tutti gli sforzi si stanno concentrando sulla difesa del complesso industriale e per fare altre evacuazioni. È diventata la “priorità numero uno” ed anche il “cuoredella guerra. Ha riconosciuto che la situazione nell’acciaieria è “estremamente difficile”.

Esercitazioni militari in Bielorussia

L’esercitazioni militari stanno preoccupando Kiev perché si temono nuovi attacchi o nuove alleanze. Però, quelle in corso in Bielorussia, pare siano di routine e al momento non c’è nessun segnale di un possibile ingresso di Minsk, stretto alleato di Mosca, nel conflitto. Questo fa sapere l’Intelligence britannico. Quindi, non dovrebbe esserci nessun pericolo a meno che Putin non stia cercando di far credere il contrario per spingere Kiev a non spostare sul fronte del Donbass le forze schierate a Nord. La Difesa di Londra ha spiegato che “la Russia cercherà probabilmente di gonfiare la minaccia posta all’Ucraina da queste esercitazioni allo scopo di tenere ferme al loro posto le forze ucraine nel Nord, impedendo loro di venire impegnate nella battaglia per il Donbass”.

A Kaliningrad esercitazioni con missili a capacità nucleare

Ci sono state delle esercitazioni da parte delle truppe russe con “lanci elettronici”. L’addestramento consisteva in attacchi simulati con missili capaci di trasportare testate nucleari nell’enclave occidentale di Kaliningrad, tra Polonia e Lituania. Questo fa sapere il Ministero della Difesa. Il sistema di missili utilizzato è quello balistico mobile Iskander con capacità nucleare; sono stati coinvolti oltre 100 soldati.

Ultime notizie