venerdì, 12 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, bombe sul Donetsk: 9 morti e 25 feriti. Kiev: “Mosca si assuma la responsabilità di questi orrendi crimini”

Almeno 9 civili sono morti e circa 25 sono rimasti feriti nei bombardamenti russi di questa mattina sulle aree del Donetsk controllate da Kiev. Il governatore: "Tra le vittime c'erano due bambini. Mosca si assumerà l'enorme responsabilità di questi orrendi crimini di guerra".

Da non perdere

“L’esercito russo sta avanzando verso la città di Seversk, nel Donetsk”. Ad annunciarlo è stato il Ministero dell’Interno dell’autoproclamata Repubblica del Lugansk. “La decisione di ritirare le truppe da Lysychansk è stata molto sofferta e complicata”, ha detto invece il governatore ucraino della regione, Sergej Haidai. “Ma è stata la scelta giusta”, ha precisato. “C’era effettivamente la possibilità di mantenere il controllo sulla città ancora a lungo. Ma a quale prezzo? Avremmo resistito al massimo altre due settimane. Poi i russi avrebbero sfondato le nostre difese e accerchiato le nostre truppe. Avremmo perso tutto il gruppo. Ma, allo stesso tempo, sono certo che piano piano ci riprenderemo l’intero Oblast”.

Haidai: “Mosca vuole prendersi Donetsk e Lugansk”

“Ritirarci è stato doloroso. Ma i ragazzi adesso sono vivi, l’equipaggiamento è intatto, e tutti possono continuare a combattere l’esercito nemico”, ha aggiunto Haidai. “I russi hanno dispiegato una quantità incredibile di equipaggiamento militare per l’assalto. Hanno bombardato ininterrottamente dalla mattina alla sera. E poi per tutta la notte. I nostri difensori continueranno a combattere, e noi attenderemo finché non avremo a disposizione un numero sufficiente di armamenti stranieri per poter essere in grado di fermare il nemico”. Poi ha concluso: “Mosca vuole raggiungere i confini del Donetsk e del Lugansk. Per questo stanno subendo delle perdite incredibilmente folli”.

Bombe sul Donetsk: 9 morti e 25 feriti. Due erano bambini

Almeno 9 civili sono morti e circa 25 sono rimasti feriti nei bombardamenti russi di questa mattina sulle aree del Donetsk controllate da Kiev. A riferirlo, su Telegram, è stato il governatore ucraino della regione, Pavlo Kyrylenko. “I russi hanno ucciso 9 civili”, ha detto. “Tra le vittime c’erano due bambini. Altre 25 persone sono rimaste gravemente ferite. Mosca si assumerà l’enorme responsabilità di questi orrendi crimini di guerra”. Le truppe russe, nella giornata di ieri, hanno lanciato una serie di attacchi nella regione del Lugansk, dove sono stati segnalati fino a 15 incendi. Oggi, invece, il dispiegamento di forze si è spostato verso il Donetsk, dove Kiev controlla attualmente appena il 45% del territorio”.

Ultime notizie