lunedì, 20 Maggio 2024

Bonus Asilo Nido 2024, partiti i pagamenti delle prime richieste: qui i parametri per richiederlo

L'Inps ha reso disponibile questa opportunità per aiutare le famiglie italiane a gestire le spese legate all'asilo nido e alle cure specialistiche per i bambini affetti da patologie croniche.

Da non perdere

L’Inps ha annunciato che è stata avviata la gestione delle domande per il Bonus Asilo Nido, con le prime richieste già accolte e messe in pagamento. Grazie alla nuova funzionalità operativa, tutte le sedi Inps sul territorio possono ora procedere con la gestione delle domande per questo beneficio.

Il Bonus Asilo Nido può essere richiesto per due specifici fini:

  1. Pagamento delle rette dell’asilo nido: Questo sostegno finanziario può essere utilizzato per coprire le spese relative alla frequenza di asili nido, che siano pubblici o privati e autorizzati dagli Enti locali. È un aiuto importante per le famiglie che necessitano di un supporto economico per garantire ai propri bambini un ambiente sicuro e stimolante durante la loro crescita.
  2. Supporto a bambini con gravi patologie croniche: Il Bonus Asilo Nido può anche essere richiesto per l’utilizzo di forme di supporto a domicilio, rivolte ai bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche. Questo beneficio mira a fornire un sostegno finanziario alle famiglie che devono affrontare le sfide legate alle cure e all’assistenza di bambini con esigenze speciali.

L’Inps ha reso disponibile questa opportunità per aiutare le famiglie italiane a gestire le spese legate all’asilo nido e alle cure specialistiche per i bambini affetti da patologie croniche. La messa in pagamento delle prime domande accolte rappresenta un importante passo avanti nell’erogazione di questo beneficio sociale.

Ultime notizie