domenica, 29 Maggio 2022

Guerra in Ucraina, Zelensky a Banca Mondiale: “Russia paghi una tassa di guerra”. L’Unhcr: “A Bucha 50 uccisioni illegali di civili”

"Faccio di tutto per evitare un'escalation del conflitto. Dobbiamo escludere l'utilizzo del nucleare. Andremmo incontro alla Terza Guerra Mondiale". Ad affermarlo è il cancelliere tedesco Olaf Scholz, incalzato dalla stampa locale sul mancato invio di armi pesanti all'Ucraina. Zelensky ha proposto alla Banca Mondiale di introdurre una tassa di guerra a sostegno dell'Ucraina.

Da non perdere

“Faccio di tutto per evitare un’escalation del conflitto. Dobbiamo escludere l’utilizzo del nucleare. Andremmo incontro alla Terza Guerra Mondiale”. Ad affermarlo è il cancelliere tedesco Olaf Scholz, incalzato dalla stampa locale in merito al mancato invio di armi pesanti all’Ucraina. “Le ragioni del mio approccio alla questione non sono dettate da un sentimento di paura, ma in base ad una responsabilità politica”. Secondo Kiev, intanto, sarebbero oltre 7.500 i crimini di guerra compiuti dai russi.

Zelensky: “Propongo di introdurre una tassa di guerra”

Zelensky, nel frattempo, ha proposto alla Banca Mondiale di introdurre una tassa di guerra a sostegno dell’Ucraina. “Propongo di introdurre una tassa speciale secondo cui la Russia dovrebbe pagare per aver violato la stabilità internazionale. Andrebbe introdotta su tutte le operazioni commerciali del Cremlino e delle sue aziende, e il ricavato dovrebbe essere devoluto alla ricostruzione del nostro Paese. Ovviamente, poi, andrebbe applicata ad ogni aggressore d’ora in avanti. Va fatto il possibile per tagliare fuori Putin da tutte le istituzioni finanziarie mondiali”, ha detto il presidente.

A Bucha almeno 50 uccisioni illegali di civili

“L’esercito russo ha compiuto dei veri e propri crimini di guerra sul suolo ucraino”, afferma la portavoce dell’Ufficio dell’Alto Commissario per i diritti umani, Ravina Shamdasani. “Le forze di Putin hanno bombardato indiscriminatamente tante aree popolate, uccidendo civili e distruggendo ospedali, scuole e varie infrastrutture civili. Sono tutte azioni che possono essere considerate dei crimini di guerra”, ha aggiunto. “Una missione dell’Onu ha documentato, nella sola Bucha, almeno 50 uccisioni illegali di civili”.

Ultime notizie