domenica, 17 Ottobre 2021

Editoriale

“Non coi soldi nostri”: l’Europa si lava la coscienza e la dignità dell’uomo finisce al muro

Il muro tra Messico e Stati Uniti, quello tra Bulgaria e Turchia, la Linea verde di Cipro, il muro della vergogna tra Israele e Palestina, le barriere di separazione tra Marocco, Ceuta e Melilla e tutte le altre forme di “protezione” non impediscono la fuga a migliaia di disperati. Ma certi Stati non lo capiscono.

Scontri a Roma, sono tutti fascisti col green pass degli altri

Un manipolo di facinorosi, esaltati e politicizzati, si infiltra in una manifestazione di protesta e la reazione della Polizia finisce per coinvolgere anche innocenti cittadini. La storia si ripete.

“Scimmia di merda” a Koulibaly, un altro calcio al razzismo finito in fuorigioco

Koulibaly ancora vittima di insulti razzisti, come nel dicembre 2018 a San Siro. Di tempo ne è passato, eppure la problematica di fondo sussiste e non sembra voler essere risolta.

Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione. E dell’indifferenza

Il 3 ottobre 2013, a 800 metri dalle coste di Lampedusa, morirono 368 persone che sognavano l'Europa. Il Governo ha istituito la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione, ma ha dimenticato di occuparsi di vite umane e politiche migratorie.

Cittadinanza e diritti si allenano in palestra

"Lo sport è inclusione e, con le sue virtù e i suoi talenti, deve ritornare a essere modello di riferimento per le nuove generazioni". Settanta sportivi di 50 discipline danno vita al movimento Champions for change.

Donne che odiano le donne, il gentil sesso dà lezioni di patriarcato

È un luogo comune: la donna è sempre colpevole di aizzare gli istinti dell'uomo, ma quest'ultimo non è tenuto a controllare i suoi impulsi sessuali.

Cara Barbara Palombelli, la colpa non è delle vittime ma di tutti noi

Cara Barbara, la rabbia non è la giustificazione di una società che si fonda prevalentemente sul patriarcato e che non rispetta le donne.

“Quell’11 settembre avevo 8 anni”. Il racconto di una mamma alla figlia piccolina

Vent'anni fa a New York uno dei più grandi e spaventosi atti terroristici pianificati della storia. Quasi 3mila le vittime, troppi i feriti, disumano il dolore. L'umanità continua a vivere non dimenticando mai quanto l'uomo possa provocare una distruzione così potente. Le immagini delle Torri Gemelle che crollano le hanno viste tutti, anche chi quel giorno non era ancora nato.

I Talebani hanno vinto. Gli Stati Uniti fanno i conti con la propria sconfitta

Si chiudono 20 anni di guerra disastrosa contro il terrorismo. Un ritiro caotico e disorganizzato delle truppe statunitensi e alleate. Gli Usa congelano gli aiuti per fare pressione sul governo talebano, sacrificando la popolazione per le priorità della politica estera. Intanto, cresce la minaccia dell'Iskp.

Eterna, emancipata. Mainstream suo malgrado: Lady D

Il 31 agosto 1997 il mondo si è fermato per la sua morte. C’è qualcosa nella vita di Diana che trascende ogni etichetta. Oltre il tempo, oltre le mode, oltre i termini di paragone. Quel giorno muore la Principessa del popolo e nasce il mito.

Ultime notizie