venerdì, 19 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, 20 ettari di grano distrutti a Zaporizhzhia. Convoglio di mercenari georgiani colpito nel Donetsk: almeno 30 le vittime

Nella giornata di ieri, a Zaporizhzhia, 20 ettari di grano sono stati completamente distrutti dalle bombe russe. Un convoglio con a bordo diversi mercenari georgiani sarebbe stato colpito nei pressi di Seversk: le vittime sarebbero almeno 30. Altre esplosioni sono state segnalate nella Donetsk occupata. L'ipotesi più probabile è che sia in corso un contrattacco ucraino.

Da non perdere

Nella giornata di ieri, a Zaporizhzhia, 20 ettari di grano sono stati completamente distrutti dalle bombe russe. A dichiararlo è il capo del Consiglio regionale di Dnipropetrovsk, Mykola Lukashuk. “Non è il grano che va a fuoco, ma la sicurezza alimentare del mondo”, afferma. Zelensky, intanto, si è detto sicuro che le recenti dimissioni del premier britannico Boris Johnson non cambieranno la politica del Regno Unito nei confronti di Kiev. Tuttavia, si è detto preoccupato dal fatto che suddette dimissioni potrebbero rallentare la velocità degli aiuti inglesi, inviati, a detta di Zelensky, piuttosto celermente durante l’era Johnson.

Zelensky: “Gli aiuti americani non bastano, ci sostengano anche altri Paesi”

“La pur sostanziosa assistenza che gli Stati Uniti stanno fornendo all’Ucraina non è tuttavia sufficiente a sconfiggere la Russia. Kiev non vuole che altri Paesi combattano nel suo territorio. Ma gli USA, oltre che con le armi, possono sostenere l’Ucraina anche con le finanze, ed influenzare le decisioni di tanti altri Paesi europei”. Queste le parole del presidente Zelensky, rilasciate questa mattina alla CNN. Giovedì scorso, il Capo di Stato Maggiore dell’esercito americano, il generale James McConville, aveva detto che il governo ucraino era alla ricerca di elicotteri d’attacco e sistemi di difesa antimissilistica. “Ma più armi gli ucraini ottengono dagli Stati Uniti, più ne vogliono”, aveva detto il generale.

Convoglio di mercenari georgiani colpito nel Donetsk: almeno 30 vittime

Un convoglio con a bordo diversi mercenari georgiani sarebbe stato distrutto nei pressi di Seversk, nel Donetsk. A riferirlo è una fonte militare della milizia popolare del Lugansk, che ha precisato come i mercenari si stessero ritirando a bordo di auto e furgoncini quando sono stati colpiti dall’artiglieria. Il convoglio è stato incendiato e le vittime sarebbero almeno 30. Altre esplosioni sono state segnalate nella Donetsk occupata. Gli occupanti russi hanno dichiarato un allarme aereo in città e acceso le sirene. L’ipotesi più probabile è che sia in corso un contrattacco ucraino.

Ultime notizie