martedì, 9 Agosto 2022

Bimbo morto a Sharm el Sheik, genitori tornano a Palermo. Per l’autopsia bisognerà aspettare due mesi

La Farnesina ha accolto l'appello disperato lanciato ieri da Rosalia Manosperti che oggi, 8 luglio, insieme a suo marito farà ritorno a Palermo. La salva del piccolo Andrea, invece, arriverà domani 9 luglio.

Da non perdere

Oggi, 8 luglio, è previsto il rientro a Palermo di Rosalia Manosperti e Antonio Mirabile, i genitori del piccolo Andrea, morto a soli 6 anni mentre si trovava in vacanza con la sua famiglia in un resort di Sharm El Sheik. “Fateci tornare a casa”, questo l’appello disperato lanciato ieri da Rosalia e subito accolto. Una madre distrutta dal dolore per la perdita del figlio e preoccupata per le condizioni di salute del marito ancora ricoverato in ospedale con una saturazione bassa. Così la Farnesina e il personale diplomatico hanno attivato tutte le loro risorse, ottenuto i referti medici dall’ospedale egiziano e, intorno alle 13.20, la famiglia Mirabile dovrebbe atterrare a Palermo con un volo sanitario. La salma di Andrea, invece, arriverà domani.

Disposta l’autopsia

Intanto la Procura di Sharm ha aperto un’inchiesta sulla morte di Andrea – ancora tutta da chiarire – disponendone l’autopsia e subito dopo autorizzando la restituzione del corpo. La causa del decesso è ancora da accertare”, si legge nel fascicolo dei magistrati. Secondo  media egiziani, le risposte dall’esame autoptico non arriveranno prima di due mesi.

Ultime notizie