venerdì, 12 Agosto 2022

Giappone, ferito con due colpi durante un comizio: è morto l’ex primo ministro Shinzo Abe

Niente da fare per l'ex primo ministro giapponese Shinzo Abe, crollato a terra dopo essere stato ferito da un colpo di pistola durante un comizio nella città di Nara. L'ex primo ministro è morto in ospedale.

Da non perdere

L’ex primo ministro giapponese Shinzo Abe è morto dopo essere stato ferito da due colpi di arma da fuoco mentre pronunciava un discorso elettorale nella città di Nara. Abe era stato portato in ospedale in elicottero, ma gli sforzi per salvargli la vita sono stati vani. L’attentato è stato computo da un uomo identificato come Yamagami Tetsuya. Il 41enne aveva in mano una pistola, prontamente sequestrata dalla Polizia mentre lui è stato arrestato per omicidio colposo. Durante l’interrogatorio, secondo quanto riportato dalla Polizia, Tetsuya avrebbe detto che il gesto “non è un rancore contro le convinzioni politiche dell’ex primo ministro“.

L’eredità politica di Shinzo Abe

Shinzo Abe è stato primo ministro del Giappone da dicembre 2012 a settembre 2020, diventando così il più longevo nella storia del paese. Abe è noto soprattutto per la sua visione economica e politica denominata proprio “Abenomics”, che prevedeva audaci allentamenti monetari e di spesa fiscale. Abe sarebbe dovuto rimanere a capo del governo fino alla fine del 2021, in modo tale da avere l’opportunità di assistere ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 posticipati. Ma con un annuncio inaspettato, si è dimesso nell’agosto 2020, dopo che un problema di salute cronico è riemerso. Nonostante le dimissioni, Abe è rimasta una presenza dominante nel Partito Liberal Democratico (LDP) al potere, controllando una delle sue principali fazioni.

Ultime notizie