lunedì, 4 Luglio 2022

Guerra in Ucraina, infuria la battaglia a Severodonetsk. Sei civili uccisi a Dnipropetrovsk

Negli ultimi giorni la città di Severodonetsk è stata teatro di intense battaglie. Sei civili sono stati uccisi dai bombardamenti russi nei villaggi di Zelenodolsk e Shyrokiv, nella regione di Dnipropetrovsk. Inoltre, sono state distrutte 179 case, 2 scuole, un asilo e un ospedale.

Da non perdere

Infuria la battaglia a Severodonetsk. A riportarlo sono alcuni funzionari ucraini. “La situazione è molto difficile. I nostri uomini stanno mantenendo la linea di difesa, ma gli assalti nemici continuano ad essere feroci”, ha detto il capo dell’amministrazione militare, Serhiy Hayday. Negli ultimi giorni la città è stata teatro di intense battaglie. Hayday ha accusato i russi di ricorrere ad una propaganda fasulla e menzognera. “La situazione umanitaria in città è critica. Il ponte principale è sotto tiro, quindi è impossibile consegnare merci. Non c’è approvvigionamento idrico”, afferma Oleksandr Striuk, capo dell’amministrazione militare di Severodonetsk. “Le forze armate ucraine ora controllano circa un terzo della città”, ha aggiunto. “Sarà molto difficile liberare Severodonetsk”.

Sei civili uccisi a Dnipropetrovsk

Sei civili sono stati uccisi dai bombardamenti russi nei villaggi di Zelenodolsk e Shyrokiv, nella regione di Dnipropetrovsk. A renderlo noto è stato il governatore della regione, Valentyn Reznichenko. Inoltre, sono state distrutte 179 case, 2 scuole, un asilo e un ospedale. Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha affermato che le forze ucraine stanno tenendo duro a Severodonetsk. Nella città orientale sono in corso furiose battaglie con l’esercito russo che potrebbero determinare il destino della regione del Donbass. “Diverse città stanno resistendo”, ha detto Zelensky. “Ci sono progressi positivi nelle città di Zaporizhzhia e Kharkiv, dove le forze ucraine sono in procinto di liberare le nostre terre”.

Ultime notizie