sabato, 28 Maggio 2022

Esce in ciabatte a consegnare la droga e trova i Carabinieri: minaccia di ingoiarla per non farsi arrestare

Il 38enne lo scorso luglio era già stato arrestato per maltrattamenti aggravati in famiglia e per aver cercato di gettarsi dal balcone con in braccio il figlioletto di nove mesi, per poi finire rilasciato il giorno dopo.

Da non perdere

Pronto ad ingoiare la cocaina, pur di sfuggire ai Carabinieri. Un pusher di origini marocchine è stato arrestato ieri notte a Seregno (Monza), poco prima che ingerisse le dosi. Lo spacciatore era sceso in ciabatte dalla sua abitazione per vendere la droga ai suoi clienti, quando è arrivata una pattuglia per un controllo. Alla vista dei Carabinieri, il 38enne si è messo le dosi in bocca, affermando di essere disposto a ingoiarle pur di non finire in carcere. I militari sono riusciti a fargli sputare la droga e infine lo hanno arrestato.

L’uomo è tornato libero, con obbligo di firma, dopo la convalida dell’arresto, in attesa del processo fissato ad aprile. Il 38enne era già noto alle Forze dell’Ordine: lo scorso luglio, infatti, era stato arrestato per maltrattamenti aggravati in famiglia e per aver cercato di gettarsi dal balcone con in braccio il figlioletto di nove mesi, per poi finire rilasciato il giorno dopo.

 

 

 

 

Ultime notizie