mercoledì, 22 Settembre 2021

Picchia la compagna 27enne: la violenza contro le donne non si ferma

Arriva dalla Sardegna un altro caso di violenza contro le donne.

Da non perdere

I mali non vengono mai soli“: citazione che si conferma negli ultimi giorni particolarmente delicati, colpiti dall’eco di maltrattamenti e addirittura di omicidi che vedono coinvolte giovani donne. Notizia di oggi una 27enne dapprima minacciata e poi colpita dal suo compagno 25enne.

L’episodio ha avuto luogo ad Elmas, in Sardegna, entrambi si trovavano in un centro di solidarietà. L’uomo è stato fermato dai Carabinieri che, intervenuti sul posto, lo hanno anche perquisito, dalla sua auto è venuta fuori una spranga.

Lungi da noi l’idea che avrebbe potuto usarla contro la donna, ma in un clima così teso e sofferto percepito in particolar modo dalle stesse donne, il pensiero quasi automatico la dice lunga. Ci prendono a ‘sprangate’ il cuore tutte le volte che osano toccare con violenza o picchiare fino alla morte una donna e ripercorrendo le strade battute dalla crudeltà umana in questi giorni io, donna, chiudo gli occhi, stringo le palpebre e respiro, cerco di riprendere il controllo mentre mi si contorce lo stomaco.

Bologna, donna uccisa e fatta a pezzi; Bolzano, 28enne uccisa con 37 coltellate; Napoli, 33enne trovata carbonizzata. Questi alcuni degli omicidi, vite interrotte ieri, avant’ieri, il giorno prima. Pensaci, cosa stavi facendo invece tu mentre da un’altra parte qualcuno gridava, sperando di essere salvata, sperando che quello fosse solo un sogno infernale. Sono circa 21 i femminicidi avvenuti in Italia nel 2021.

Potresti incontrarlo anche oggi o domani il tuo distruttore, potrebbe sopraffarti e poi graffiarti fino a farti perdere il senso del dolore, fino a farti sprofondare in quel baratro cupo in cui sei tu stessa ad abbandonarti al buio con la speranza che una luce ti si accenda altrove.

Ultime notizie