giovedì, 29 Settembre 2022

Guerra in Ucraina, colpi di mortaio e lanciagranate su Chernihiv e Sumy. Izyum liberata sventola bandiera gialloblu

La controffensiva russa è brutale: bombardata Kramatorsk e tutta la linea del fronte che attraversa il Donetsk, in particolare l'area di Avdiivka. Pioggia di bombe su Sumy e Chernihiv, l'esercito russo ha utilizzato mortai, lanciagranate automatici e artiglieria a canna. Zelensky è arrivato a Izyum, la città appena liberata dai paracadutisti ucraini.

Da non perdere

Dopo l’inizio della controffensiva ucraina, i russi hanno risposto con estrema violenza e brutalità. Kramatorsk, in Donetsk, è stata colpita da una pioggia di bombe. “Non ci sono vittime, ma c’è distruzione di case”, ha scritto il sindaco Oleksandr Honcharenko.

Colpita tutta la linea del fronte a Donetsk

Non c’è scampo per il Donetsk, dove passa la linea del fronte, tutte le aree della regione sono state colpite, in particolare Avdiivka. La stima di eventuali vittime e danni è in aggiornamento, l’ha riferito il capo militare regionale Pavlo Kyrylenko.

Pioggia di bombe anche su Sumy e Chernihiv

Le truppe russe hanno bombardato le comunità orientali di Khotin e Znob-Novhorodske della regione di Sumy e le comunità di Horodnia e Semenivka della regione di Chernihiv. Un rapporto delle Guardie di frontiera ucraine ha reso noto che “l’esercito della Federazione ha utilizzato mortai, lanciagranate automatici e artiglieria a canna“.

Zelenksy in visita a Izyum appena liberata dai russi

Il Presidente Zelensky è arrivato oggi a Izyum, nella regione di Kharkiv. La città è stata liberata dai paracadutisti ucraini ed è stata issata la bandiera nazionale a bande orizzontali gialloblu.

Ultime notizie