martedì, 27 Settembre 2022

Trento, provano a piantare la cannabis ma sbagliano la procedura: trovati 9 grammi di hashish nell’aiuola

Negli ultimi giorni, grazie all'attività di controllo a tappeto nella zona di Trento, la Squadra Mobile e le Volanti hanno fermato diverse persone perché in possesso di eroina destinata allo spaccio.

Da non perdere

Negli ultimi giorni, la Squadra Mobile e le Volanti di Trento, coordinate dalla Questura, hanno eseguito vari controlli sul territorio del Capoluogo. L’operato delle Forze dell’Ordine è partito il 18 agosto scorso, quando si è proceduto a sequestrare 9 grammi di hashish occultati sotto un sottile strato di terriccio in una fioriera di piazza Santa Maria Maggiore.
Successivamente, nella mattinata del 22 agosto gli agenti hanno arrestato un cittadino di origini tunisine classe 1985.

Arrestata perché in possesso di mezzo chilo di eroina

Il giorno seguente, nella tarda serata, è stata invece arrestata una 35enne italiana, in possesso di oltre mezzo chilo di eroina. La donna aveva attirato l’attenzione delle Forze dell’Ordine mentre guidava con andatura incerta in direzione nord. La perquisizione si è poi estesa nell’abitazione della donna, che ha permesso di rinvenire altri 3,60 grammi di eroina, materiale di confezionamento della sostanza stupefacente e 720 Euro, ritenuti provento dell’attività di cessione al dettaglio della sostanza stupefacente.

Lanciano dalla macchina l’eroina ma vengono comunque arrestati

Sempre il 23 agosto, sono stati inoltre tratti in arresto un cittadino italiano classe ’94 e un cittadino di origini marocchine del 1980. Entrambi erano stati fermati mentre si trovavano a bordo di un’auto, ma durante i controlli, uno dei due ha lanciato dal finestrino 52,85 grammi di eroina. Il gesto è costato caro alla coppia, con la sostanza recuperata dagli agenti, che hanno infine arrestato i due individui.

Ultime notizie