giovedì, 29 Settembre 2022

Sassari, l’arbre magique non basta: cane antidroga scova 12 chili di hashish nascosti nell’auto

Nell'auto dell'uomo, sbarcato a Porto Torres il 23 agosto, vi erano ben 120 panetti da 100 grammi ciascuno di hashish e un panetto da oltre un chilo di cocaina, un totale di 12 chili di droga nascosti in un doppiofondo ricavato dietro un particolare cruscotto con apertura elettronica a combinazione. I finanzieri hanno trasferito l'uomo in carcere.

Da non perdere

Nella mattina di martedì 23 agosto la Guardia di Finanza di Sassari ha arrestato per detenzione a fine di spaccio di droga un cittadino spagnolo, appena sbarcato a Porto Torres con la propria auto da una nave proveniente da Barcellona. L’uomo è stato colto in flagranza di reato dai militari e grazie all’intervento del Border Collie antidroga Fred che è riuscito ad avvertire la presenza di sostanze stupefacenti nel bagagliaio e nel cruscotto dell’autovettura dello spagnolo. Difatti, nel mezzo vi era un doppiofondo ricavato proprio dietro il cruscotto con apertura elettronica a combinazione in cui vi erano nascosti ben 120 panetti da circa 100 grammi ciascuno di hashish e un panetto da oltre 1000 grammi di cocaina. I finanzieri hanno sequestrato un panetto, pari a 12 chili tra cocaina e hashish, e hanno arrestato il corriere trasferendolo in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Stando alle prime ricostruzioni pare che la droga, già opportunamente tagliata, fosse destinata a essere spacciata in circa 25mila dosi di hashish e 20mila dosi di cocaina, fruttando alla criminalità oltre un milione e mezzo di euro.

Ultime notizie