domenica, 26 Settembre 2021

Afghanistan, il ministro Guerini: “Rischio terrorismo non fermi l’accoglienza”

"L'Europa deve essere all'altezza dei suoi valori e fare la propria parte", ha aggiunto Guerini, sottolineando che "l'Italia la sta facendo". Il nostro Paese ha già accolto circa 5mila profughi.

Da non perdere

È alto il rischio terrorismo legato all’esfiltrazione dei profughi afghani, ma questo non deve fermare “la responsabilità dell’accoglienza”, piuttosto deve innalzare il livello di “attenzione”. Lo ha detto il ministro della Difesa Lorenzo Guerini al termine dell’incontro con il segretario alla difesa Usa, Lloyd Austin al Pentagono.

“L’Europa deve essere all’altezza dei suoi valori e fare la propria parte”, ha aggiunto Guerini, sottolineando che “l’Italia la sta facendo” e che “dovremmo essere pronti a confrontarci con gli sviluppi della crisi”. Il nostro Paese ha già accolto circa 5mila profughi.

“L’epilogo della missione in Afghanistan ha accelerato la riflessione su una revisione strategica della sicurezza sia in ambito Nato che Ue”, ha poi detto il ministro, che si dichiara favorevole ad un “rafforzamento della difesa europea con l’assunzione di responsabilità quando bisogna prendersele” ma “sempre sotto l’ombrello delle relazione transatlantiche e della Nato”.

Quanto alle minacce rappresentate da Russia e Cina, Guerini chiarisce che “la posizione dell’Italia è chiara: costruire tutte le occasioni di dialogo ma grande fermezza nel tutelare la nostra sicurezza”. Anche questo argomento è stato oggetto dell’incontro con il segretario alla difesa Usa Lloyd Austin, nell’ambito della “crescita della competizione globale” e di “posture potenzialmente minacciose”.

Ultime notizie