lunedì, 15 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, Kiev: “Liberati due villaggi nel Donetsk”. Nave Razoni lascia stretto dei Dardanelli verso Tripoli

Kiev ha dichiarato di aver ucciso in un raid il tenente colonnello Olga Kachura, primo ufficiale donna dell'esercito russo a perdere la vita in questo conflitto. Kachura era conosciuta come "signora morte", perché si era vantata di quanto godesse nell'uccidere gli ucraini. Mosca: "Nessuna conferenza stampa dopo il summit di domani tra Putin ed Erdogan".

Da non perdere

Salgono le perdite dei russi e i loro alleati sul campo di battaglia: l’esercito di Kiev ha dichiarato di aver ucciso in un raid il tenente colonnello Olga Kachura, il primo ufficiale donna dell’esercito russo a perdere la vita in questo conflitto. Secondo il Telgraph l’ex poliziotta, passata tra le schiere dei filorussi del Donbass nel 2014, sarebbe morta sotto un missile che ha colpito la sua auto nella città di Horlivka, nella regione di Donetsk. Kachura era conosciuta come “signora morte“, in quanto si era vantata di quanto godesse nell’uccidere gli ucraini. Le forze armate di Kiev l’hanno accusata in vita di aver indossato la loro divisa per compiere crimini di guerra e screditarli. A seguito della sua morte, Moscaha ritenuto opportuno dedicarle il titolo postumo di Eroe della Russia. Intanto prosegue la controffensiva ucraina nel Donetsk, riuscendo a liberare ben due villaggi nella regione. La notizia è stata diffusa da Oleksii Hromov, vice responsabile di un dipartimento dell’esercito di Kiev, riportata poi dall’agenzia Ukrinform. “Nel corso della settimana, le nostre truppe hanno migliorato la loro posizione tattica e sono avanzate in profondità nelle linee di difesa nemiche al di fuori degli insediamenti di Mazanivka, Brashkiv, Suluhunivka e Dmytrivka e hanno liberato due insediamenti: Mazanivka e Dmytrivka”.

Mosca: “Nessuna conferenza stampa di Putin ed Erdogan dopo il summit”

Domani, 5 agosto, è in programma nella città russa di Sochi un incontro tra il presidente Vladimir Putin e il suo omologo russo Recep Tayyip Erdogan, un summit che terminerà senza alcuna conferenza stampa dei due leader. A darne notizia è il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, ripreso dall’agenzia Interfax. “Non ci sarà alcuna conferenza stampa per motivi di tempo da parte della parte turca. Il loro incontro potrebbe durare più a lungo e devono ancora tornare indietro”.

Nave Razoni in uscita dallo stretto dei Dardanelli

La nave Razoni, primo cargo carico di 26,5 tonnellate di grano ucraino ispezionato ieri dai delegati russi, ucraini, turchi e delle Nazioni Unite a Istanbul, sta per attraversare lo stretto dei Dardanelli per poi approdare nel porto libanese di Tripoli. L’imbarcazione è il simbolo degli accordi di esportazione di cereali presi nella Capitale turca ed è la prima nave partita dopo lo sblocco dei porti ucraini.

Ultime notizie