venerdì, 12 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, piovono 7 missili su Odessa. Kuleba su Minsk: “Stop relazioni se invade il nostro territorio”

Piovono missili russi su Odessa: al momento 6 feriti tra cui un bambino. Sul fronte diplomatico, tensioni tra Ucraina e Bielorussia. Kuleba: "Stop a relazioni se dovesse entrare nel nostro territorio a sostegno di Mosca". Al via i negoziati per l'adesione all'Ue per Albania e Macedonia del Nord. Putin è arrivato in Iran per vertice sulla Siria con Ebrahim Raisi e Erdogan; a margine del summit ci sarà colloquio bilaterale presidente russo e turco su export grano dall'Ucraina.

Da non perdere

Non c’è tregua per Odessa, colpita da missili russi. Il bilancio è in aggiornamento, al momento si sono registrati 6 feriti tra cui un bambino. Sul fronte diplomatico, Putin è arrivato in Iran per il vertice sulla Siria con Raisi ed Erdogan. Kuleba si è espresso sul da farsi qualora la Bielorussia dovesse invadere il territorio ucraino: “Stop a relazioni diplomatiche“. Gli analisti americani hanno indicato un cambio di rotta nella strategia militare russa in Ucraina: “Mosca punta a Siversk e Bakhmut, non più alla conquista di Slovyansk”.

“Che momento storico! Oggi Albania e Macedonia del Nord aprono i negoziati di adesione all’Ue. Questo è il vostro successo e il successo dei vostri cittadini. Avete lavorato così duramente per arrivare qui e avete dimostrato così tanto il vostro impegno per i nostri valori”, queste le parole di Ursula von der Leyen dopo l’incontro con il premier ceco, Petr Fiala, il primo ministro dell’Albania, Edi Rama, e quello della Macedonia del Nord, Dimitar Kovacevski.

Missili su Odessa: almeno 6 feriti tra cui un bambino

L’ufficiale militare ucraino, Serhiy Bratchuk, portavoce dell’amministrazione militare di Odessa ha dichiarato su Telegram che la città è stata presa di mira da 7 missili da crociera “Kalibr” lanciati dal Mar Nero. Sei di questi missili non sono stati neutralizzati dalle forze di difesa ucraina e hanno colpito aree con “popolazione civile”. Tre case e almeno altri 2 edifici sono stati distrutti, con danni segnalati a diverse strutture, ha aggiunto il portavoce. Almeno 6 persone sono rimaste ferite tra cui un bambino.

Putin arrivato in Iran per vertice con Raisi ed Erdogan

Il leader turco Erdogan è arrivato in Iran ieri sera, è già stato accolto da Raisi al palazzo Saadabad, a nord della capitale Teheran, ha riferito l’agenzia Irna. Invece, il presidente russo è arrivato questa mattina. Il vertice avrà come argomento principale la Siria; a margine del summit è previsto anche un colloquio bilaterale fra Putin e l’omologo turco per tentare di sbloccare l’esportazione di grano dall’Ucraina.

Kuleba su Minsk: “Stop a relazioni se interviene in Ucraina a sostegno dei russi”

Sono a rischio le relazioni diplomatiche tra Kiev e Minsk. Il Ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha minacciato la rottura se la Bielorussia dovesse intervenire nel Paese a sostegno delle forze armate russe che lo hanno invaso. Kuleba ha poi aggiunto che la Bielorussia è un complice in questo crimine di aggressione, “ha dato il suo territorio ai russi per bombardarci“, ma allo stesso tempo “abbiamo relazioni diplomatiche con loro” che verranno “rotte se le loro forze armate attraversano il confine dell’Ucraina”.

Analisti Usa: “Mosca punta a Siversk e Bakhmut”

Gli analisti dell’americano Institute for the Study of war nel loro ultimo rapporto hanno annunciato il nuovo cambiamento nella strategia militare russa in Ucraina: “Mosca non punta più prioritariamente alla conquista di Slovyansk ma a quella di Siversk e Bakhmut“. Secondo gli analisti, Putin potrebbe scatenare una resistenza fra le minoranze stesse in Russia a causa del suo sforzo di “addossare l’onere di sostenere le operazioni in Ucraina alle minoranze etniche per evitare una mobilitazione generale dei russi”. Le truppe nemiche, infatti, hanno condotto una serie di attacchi di terra a est di Siversk e a sud di Bakhmut, per poi intensificare gli sforzi per avanzare su Avdiivka.

Ultime notizie