venerdì, 12 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, possibile attacco attraverso Bielorussia. Podolyak: “Coinvolgimento di Minsk primo passo verso la sua occupazione”

Considerata concreta e imminente l'ipotesi di un assalto attraverso il confine bielorusso. Secondo Kiev, Minsk sarebbe in grado di mobilitare 340mila soldati, ma un suo coinvolgimento sarebbe un primo passo verso l'occupazione della Bielorussia. Arrestato alla frontiera un militare bielorusso penetrato in Ucraina: "Voglio unirmi a voi".

Da non perdere

Secondo Serhiy Kryvonos, generale dell’esercito ucraino, la minaccia di un assalto dalla Bielorussia, coinvolgendo sia le Forze Armate locali che quelle russe, sarebbe  imminente. “Hanno le forze e i mezzi necessari per iniziare un assalto al confine ucraino-bielorusso senza aspettare enormi rinforzi”, ha affermato l’ex sottosegretario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell’Ucraina. Secondo Kryvonos, la Bielorussia sarebbe in grado di mobilitare 340mila soldati, oltre ai 56mila che sono attualmente in servizio nelle Forze Armate bielorusse.

Podolyak: “Coinvolgimento russo della Bielorussia primo passo verso sua occupazione”

Per Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente Zelensky, il tentativo di coinvolgere la Bielorussia nella guerra da parte della Russia sarebbe volto a indebolire il regime di Oleksandr Lukashenko. “Deve essere chiaro – ha scritto su Twitter – che i tentativi di trascinare la Bielorussia in guerra non sono solo motivati ​​dal desiderio di Mosca di coprire il deficit delle sue capacità militari. La Russia ha bisogno dell’indebolimento dell’esercito bielorusso e della perdita di potere da parte del regime di Lukashenko. Il prossimo passo sarà l’assorbimento della Bielorussia e la sua occupazione”. L’esercito russo sarebbe in questo momento in forte difficoltà. Secondo lo Stato Maggiore di Kiev, i soldati moscoviti lamenterebbero l’inefficacia degli attacchi alle posizioni ucraine. E anche lo stato morale e psicologico dei russi starebbe peggiorando a causa della costante ubriachezza e diserzione.

Arrestato alla frontiera un militare bielorusso che era penetrato in Ucraina: “Voglio unirmi a voi”

Le Guardie di Frontiera ucraine hanno arrestato nella regione di Volyn una guardia bielorussa. Il militare, proveniente dalla regione di Brest, aveva attraversato il confine senza documenti. La guardia ha dichiarato che avrebbe voluto unirsi alle forze di difesa dell’Ucraina contro l’aggressione russa e di avere tentato la fuga con un altro uomo, scoperto però lungo il percorso. Sono in corso accertamenti sul racconto, come dichiarato dall’Amministrazione del servizio statale della Guardia di Frontiera ucraina.

Ultime notizie