martedì, 16 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, al via vertice in Turchia tra Mosca-Kiev-Onu per esportazione di grano

Al via in Turchia il colloquio tra russi e ucraini alla presenza dei rappresentanti delle Nazioni Unite sull'esportazione di grano attraverso il Mar Nero. Si è discusso anche sul piano militare e diplomatico. Nel mentre, sono giunte nei porti ucraini 16 navi straniere nelle ultime 24 ore.

Da non perdere

Ieri, 12 luglio, è stato annunciato l’incontro in Turchia, previsto per la giornata odierna, tra Russia, Ucraina e delegati dell’Onu per discutere dell’apertura di corridoi marittimi per le esportazioni di grano. Oggi ha avuto inizio, tra richieste da parte della Federazione e rivendicazioni sul piano delle operazioni militari pare si stia trovando un accordo che possa garantire l’esportazione sicura dei cereali. Nel mentre, dopo l’arrivo ieri di 8 navi straniere nei porti ucraini, nelle ultime 24 ore sono circa 16 le navi arrivate nei porti della Nazione.

Turchia, vertice su grano tra Russia-Ucraina-Onu

Ha avuto inizio l’incontro tra russi e ucraini alla presenza dei rappresentanti delle Nazioni Unite per discutere sulla questione delle esportazioni di grano attraverso il Mar Nero. Si è discusso anche sulla questione delle operazioni militari, in cui Kiev ha rivendicato diversi attacchi, tra questi il bombardamento nella regione meridionale di Kherson, occupata dalle forze armate nemiche, tra la notte di lunedì e martedì. Di contro, i russi hanno rivendicato la pioggia di missili che ha colpito Mykolaiv. L’argomento cardine del vertice, però, è stato il grano. Il Ministro della Difesa turco, Hulusi Akar, ha detto che a Istanbul si discute sulla consegna sicura ai mercati internazionali di grano, al momento fermo nei porti ucraini. Di questo si parlerà al colloquio. La Russia ha confermato e ha sottolineato che vuole mantenere la possibilità di “controllare e perquisire le navi per evitare il contrabbando di armi“.

Di contro, l’Ucraina si è detta favorevole alla soluzione della questione “del rilascio di cereali ucraini sotto l’egida dell’Onu”. Sempre restando sul fronte diplomatico, il Cremlino ha annunciato che martedì è in programma un incontro bilaterale tra Putin e Erdogan, il cui Paese è in prima linea per la mediazione tra Kiev e Mosca. Per martedì 19 luglio è anche previsto il vertice sulla Siria a Teheran con il presidente iraniano Ebrahim Raisi. Riguardo all’Iran, gli Stati Uniti pensano che si stia preparando a consegnare “centinaia di droni” alla Russia.

Arrivate 16 navi straniere nei porti ucraini

Il numero di navi straniere giunte nei porti ucraini è raddoppiato rispetto a ieri. Sono in 16 solo nelle ultime 24 ore. L’ha riportato il Kyiv Independent citando fonti del Ministero delle Infrastrutture ucraino. Sono entrate attraverso il canale Danubio-Mar Nero per caricare il grano con l’aiuto della marina ucraina. Ci sono oltre 90 navi che attendono di caricare ed esportare. L’Ucraina da giorni ha deciso di ripristinare diversi porti fluviali sul Danubio, dismessi da tempo, per garantire e facilitare l’esportazione dato il blocco russo sul Mar Nero.

Ultime notizie