venerdì, 19 Agosto 2022

Basket, il terzo italiano in Nba: Fontecchio firma con gli Utah Jazz

Simone Fontecchio approda agli Utah Jazz. Dopo Gallinari e Banchero, sarà il terzo italiano a giocare in Nba. Firmato un biennale da 6.25 milioni complessivi.

Da non perdere

Simone Fontecchio è un nuovo giocatore degli Utah Jazz. L’azzurro ha perfezionato l’accordo sulla base di un biennale da 6.25 milioni di dollari complessivi. Il ragazzo di Pescara è il terzo italiano a giocare in Nba, dopo Paolo Banchero e Danilo Gallinari. Fontecchio arriva negli Usa, dopo due esperienze all’estero: in Spagna con la maglia della Saski Baskonia, e l’anno precedente, in Germania, con la maglia dell’Alba Berlino. Cresciuto nella Virtus Bologna, nel 2016 era passato all’Olimpia Milano dopo la retrocessione della squadra bolognese. A Milano aveva faticato a trovare spazio e, viste le difficoltà incontrate, l’anno successivo era andato in prestito a Cremona e poi a Reggio Emilia.

Secondo gli analisti di ESPN citati da Wojnarowski, Fontecchio, in prospettiva, è considerato “la miglior ala piccola disponibile sul mercato non statunitense”. Un giocatore “bravo nei passaggi, competitivo in difesa e buono nella rotazione per come sa giocare in più ruoli”. Nei giorni scorsi, infatti, si era parlato di un possibile interessamento da parte dei Los Angeles Lakers e dei Boston Celtics. La proposta degli Utah Jazz, però, è stata considerata la migliore, poiché potrà permettere a Fontecchio di mostrare subito le sue qualità sul campo.

L’Italia del basket guarda con attenzione anche a Matteo Spagnolo e Alessandro Pajola; il primo, a soli 19 anni, ha giocato con i Minnesota Timberwolves, squadra che lo aveva scelto alla cinquantesima chiamata del draft. Pajola, invece, dalla Virtus Bologna è stato aggregato ai Dallas Mavericks. Entrambi dovrebbero tornare in Europa per la prossima stagione.

Ultime notizie