sabato, 2 Luglio 2022

Guerra in Ucraina, russi conquistano villaggi nell’est. Kubrakov: “Il 30% delle infrastrutture è distrutto”

Il Ministro ucraino delle Infrastrutture, Kubrakov: “Il costo dei danni supera i 100 miliardi di euro”. Le truppe russe hanno schierato 3 battaglioni tattici al confine e continuano a concentrare gli sforzi nella direzione di Severodonetsk.

Da non perdere

Nel 119esimo giorno del conflitto, i russi riescono a conquistare alcuni villaggi nell’est dell’Ucraina. Kiev fa sapere che le truppe nemiche hanno schierato 3 battaglioni tattici e che “nel Donbass continuano a concentrare i loro sforzi, soprattutto nella direzione di Severodonetsk”. L’ha detto lo Stato maggiore ucraino. Preoccupante il quadro della situazione fornito dall’Intelligence britannica: “I bombardamenti sono pesanti e le truppe di Mosca vogliono accerchiare l’area di Severodontesk”. Il Ministero delle Infrastrutture ucraino ha detto che il 30% delle infrastrutture è stato distrutto.

I russi conquistano villaggi nell’est

Lo Stato maggiore di Kiev ha reso noto che le truppe russe hanno ottenuto notevoli successi nell’est dell’Ucraina. Ha poi spiegato che le forze armate d’invasione hanno conquistato i villaggi di Pidlisne e Myrna Dolyna nel sud-ovest della città di Severodonetsk e hanno ottenuto “successi parziali” vicino all’insediamento di Hirske nell’oblast di Lugansk. All’inizio della giornata, Kiev aveva già annunciato la resa del villaggio di Toshkivka, sulla linea del fronte orientale.

Tre battaglioni tattici russi schierati a confine

Lo Stato maggiore ucraino, secondo quanto riporta il Kyiv Independent, ha affermato che le truppe russe hanno schierato 3 battaglioni tattici e alcune unità autotrasportate nelle regioni di Kursk e Bryansk, ai confini con l’Ucraina. Ha aggiunto che “nel Donbass le forze armate nemiche continuano a concentrare gli sforzi nella direzione di Severodonetsk e Bakhmut” con l’obiettivo di “raggiungere i confini amministrativi nell’oblast di Lugansk”.

Pesanti bombardamenti vicino Severodonetsk

L’intelligence britannica, nell’ultimo aggiornamento militare, ha fornito un quadro della situazione. “Proseguono pesanti bombardamenti, con le forze russe che spingono per accerchiare l’area di Severodonetsk da nord via Izyum e via Propasna da sud”, si legge nell’aggiornamento.

Il 30% delle infrastrutture è stato distrutto

Il Ministro delle Infrastrutture ucraino, Oleksandr Kubrakov, ai microfoni de Le Monde ha dichiarato che il 30% delle infrastrutture ucraine è stato distrutto, il costo dei danni supera i 100 miliardi di euro.

Ultime notizie