domenica, 17 Ottobre 2021

Festini e droga, parroco arrestato indagato anche per truffa. L’avvocato: “Vuole disintossicarsi”

Come lo stesso parroco ha ammesso, reperiva il denaro per gli stupefacenti invitando i fedeli a inviare aiuti economici alle famiglie bisognose.

Da non perdere

Dopo lo scandalo che ha colpito Don Francesco Spagnesi, parroco 40enne di Prato accusato di spaccio e importazione di sostanze stupefacenti, la comunità della parrocchia dell’Annunciazione alla Castellina si è riunita alla presenza del vescovo di Prato, monsignor Giovanni Nerbini, per pregare.

Il parroco ora è indagato anche per truffa perchè, come lui stesso ha ammesso durante l’interrogatorio di garanzia davanti al giudice per le indagini preliminari, reperiva il denaro per gli stupefacenti invitando i fedeli a inviare aiuti economici alle famiglie bisognose.

“L’uso di cocaina lo ha distaccato dalla realtà fino a fargli vivere una doppia vita. Don Spagnesi ha detto che vuole disintossicarsi e che vuole iniziare un percorso” ha dichiarato il suo avvocato, Federico Febbro, evidenziando anche le intenzioni del parroco di risarcire i fedeli danneggiati.

Ultime notizie