giovedì, 23 Settembre 2021

Festini a base di droga, arrestato parroco: stupefacenti comprati con i soldi delle offerte

Il parroco 40enne è coinvolto in un'indagine della polizia su feste a base di cocaina e di Gbl, la “droga dello stupro”.

Da non perdere

A Prato un sacerdote è stato arrestato per spaccio di stupefacenti. Si tratta di don Francesco Spagnesi parroco 40enne è coinvolto in un’indagine della Polizia su feste a base di cocaina e di Gbl, la “droga dello stupro”. Gli investigatori sono risaliti al parroco dopo l’arresto di Alessio Regina, 40enne, accusato di importare droga dall’Olanda. In base a quanto ricostruito dalla Squadra Mobile, i due avrebbero importato dall’estero grossi quantitativi di Gbl, all’incirca tra il mezzo litro e il litro per volta, mentre la cocaina sarebbe stata acquistata localmente. Il giovane parroco avrebbe invitato parrocchiani e conoscenti a contribuire a continue opere di carità e questo gli avrebbe consentito di mettere insieme abbastanza soldi per comprare le sostanze stupefacenti. Sempre secondo la ricostruzione infatti, la droga sarebbe stata destinata a persone contattate tramite siti di incontri, mentre le feste avrebbero avuto luogo nella casa di Regina.

Gli inquirenti avrebbero trovato poi tracce degli appuntamenti sul telefonino del sacerdote e avrebbero rintracciato una decina dei 200 contatti. I frequentatori risulterebbero tutti maggiorenni e consenzienti e le loro versioni confermerebbero i fatti. Al momento le indagini non sono ancora chiuse e la Squadra mobile sta puntando ad individuare gli altri partecipanti ai festini, di modo da poter calcolare l’ammontare delle somme sottratte alla Diocesi dal 2019. Don Francesco Spagnesi è stato messo agli arresti domiciliari dal gip Francesca Scarlatti, la quale ha accolto la richiesta di misura cautelare da parte della Procura. Il sacerdote, accusato di spaccio e importazione di sostanze stupefacenti, ha lasciato da pochi giorni gli incarichi nella Parrocchia dell’Annunciazione nel quartiere pratese della Castellina.

Ultime notizie