sabato, 18 Settembre 2021

Green pass, Salvini “strappa”: la Lega vota con FdI. Ipotesi estensione a centri commerciali e supermercati

Alla Camera la Lega ha votato un emendamento di Fratelli d'Italia al così detto Decreto Green pass per abrogare la certificazione verde nei ristoranti. Il Governo tiene e non va sotto. Per ora si esclude la fiducia.

Da non perdere

Non c’è pace per la certificazione verde. La Lega “di governo” fa il partito “di lotta”, e pur essendo in maggioranza nell’esecutivo Draghi, alla Camera dei deputati vota un emendamento di Fratelli d’Italia, all’opposizione, per abrogare il lasciapassare nei ristoranti. Malgrado lo strappo del Carroccio, non è passata la proposta del partito di Meloni.

Sul decreto così detto “Green pass” al momento non è previsto il voto di fiducia. Tuttavia non si può escludere un percorso più veloce in Parlamento a causa dei voti leghisti con quelli di Fd’I, uniti il 1° settembre in Commissione Affari sociali a Montecitorio, per l’eliminazione della certificazione verde.

Al momento gli emendamenti al decreto risultano 50, 5 dei quali presentati dal partito di Salvini. Quest’ultimo, però, dichiara che “il Governo rischia zero”. Intanto si fa strada l’ipotesi di un Consiglio dei Ministri giovedì prossimo, in cui valutare se estendere o no la certificazione verde anche per entrare in centri commerciali e supermercati.

Ultime notizie