sabato, 18 Settembre 2021

Covid, Sebastiani: “Regioni a rischio zona gialla in ritardo con vaccini”

Secondo un'analisi del ricercatore del Cnr, Giovanni Sebastiani, le regioni a rischio zona gialla sono quelle posizionate agli ultimi posti per numero di vaccinazioni. In questo caso, si tratta di Sicilia, Calabria, Sardegna e le province autonome di Trento e Bolzano.

Da non perdere

Secondo un’analisi del ricercatore del Cnr, Giovanni Sebastiani, le regioni Sicilia, Calabria e Sardegna, agli ultimi posti per numero di vaccinazioni, sono ad alto rischio e potrebbero passare in zona gialla. Seguono le province autonome di Trento e Bolzano.

“Al momento ci sono 5 tra regioni e province autonome in crisi, riferisce il ricercatore. “Tre sono già ad alto rischio di zona gialla per via del numero delle ospedalizzazioni che sono la Sicilia (che stando al dato di ieri ormai è già gialla), la Calabria (14% occupazione posti letto ordinari e 6% per le terapia intensiva) e la Sardegna (10% ordinari e 9% terapia intensiva)”.

Sebastiani prosegue dicendo che “ci sono le province autonome di Trento e Bolzano che non hanno al momento problemi di ospedalizzazione, comunque in crescita, ma sono quelle che hanno registrato le impennate di contagio maggiori nelle ultime due settimane. E di queste 5 regioni e province autonome 4 occupano gli ultimi posti per copertura vaccinale”.

In conclusione, Sebastiani sostiene che “non è una dimostrazione matematica ma c’è certamente una grossa influenza della vaccinazione sui dati che mettono in crisi le regioni”.

Ultime notizie