domenica, 1 Agosto 2021

In ricordo delle vittime di mafia, a Perugia Tina Montinaro: il marito morto nell’attentato a Falcone

Toccante la testimonianza di Tina Montinaro, moglie di Antonio Montinaro, caposcorta del giudice Falcone ucciso nella strage di Capaci.

Da non perdere

Un momento in ricordo delle vittime di mafia, per onorare i caduti che hanno lavorato alla tutela e all’integrità del nostro Paese e per ricordare l’importanza della lotta alla mafia.

A Perugia, presso l’Istituto per Sovrintendenti della Polizia di Stato “Rolando Lanari”, la Signora Tina Montinaro, moglie di Antonio Montinaro, Caposcorta del giudice Giovanni Falcone ucciso nella strage di Capaci il 23 maggio 1992, insieme alla moglie del magistrato ed altri tre poliziotti della scorta, hanno incontrato all’interno dell’auditorium, gli Allievi Agenti del 212° corso di formazione.

La toccante testimonianza della signora Montinaro, valorizza e mantiene costante la memoria dei caduti della polizia di stato per mano mafiosa. L’incontro, promosso dal Questore di Perugia, fa parte di un più ampio progetto di sensibilizzazione della città ai temi della legalità, della memoria dell’estremo sacrificio da parte degli “uomini di legge” attraverso eventi e anche la presenza dell’autovettura Fiat Croma su cui persero la vita gli uomini della scorta del giudice Falcone, la “Quarto Savona15”.

Ultime notizie