martedì, 3 Agosto 2021

Torino, 52enne trovato cadavere in cantina: fermato il fratello rintracciato in Veneto

L'ipotesi degli inquirenti è che tra i due fratelli ci sia stato un litigio, per cause al momento sconosciute. Nei confronti dell'uomo è stato emesso un provvedimento di fermo.

Da non perdere

Emergono sviluppi sulla morte del 52enne Enrico Pellegrini, ritrovato cadavere ieri nella cantina dell’abitazione a Torino. Il fratello Carlo, 48enne di cui si erano perse le tracce, è stato infatti rintracciato nelle scorse ore dai Carabinieri in Veneto.

La Procura di Torino ha emesso nei suoi confronti un decreto di fermo. Le indagini, anche sulla base del racconto di alcuni testimoni subito dopo il ritrovamento del cadavere, si sono subito indirizzate nei sui confronti. L’ipotesi degli inquirenti è che tra i due fratelli ci sia stato un litigio, per cause al momento sconosciute.

Il provvedimento di fermo è stato emesso sulla base degli elementi raccolti dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale e della Compagnia San Carlo, coordinati dalla pm Delia Boschetto. Carlo Pellegrini è assistito dagli avvocati Carmela Parziale, di Mestre, e Nicola Canestrini, di Rovereto.

 

Ultime notizie