mercoledì, 4 Agosto 2021

Abusi sessuali sulla moglie, ridotta in schiavitù e costretta all’elemosina: in carcere 57enne

Un 57enne è stato arrestato, costringeva la moglie a subire abusi sessuali, obbligata a elemosinare e ridotta in schiavitù, chiusa a chiave in casa e privata dei documenti.

Da non perdere

A Messina un 57enne è stato arrestato con le accuse di riduzione in schiavitù, violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni personali ai danni della moglie. Secondo il racconto della donna e le indagini della Polizia, l’uomo costringeva la moglie a subire abusi sessuali, obbligata a elemosinare e l’aveva ridotta in schiavitù. La Procura ha richiesto al Gip che emettesse un ordine di custodia cautelare in carcere.

“Le indagini hanno registrato un’escalation di orrori e vessazioni caratterizzata da numerosi episodi in cui la donna era costretta a subire atti sessuali ed obbligata all’accattonaggio. Alla vittima erano stati persino sottratti i documenti di identità ed era stata chiusa a chiave in casa ed impedito ogni tipo di spostamento” dicono gli investigatori. Il 57enne è stato portato nel carcere di Castelvetrano, provincia di Trapani.

Ultime notizie