lunedì, 28 Novembre 2022

Guerra in Ucraina, Gaidai: “Controllo di Lyman decisivo per il conflitto”. Zelensky ai cittadini: “Dite al mondo per cosa combattete”

Gaidai, governatore Lugansk: "La conquista di Lyman rappresenta la più grande perdita sul campo subita dalla Russia dopo la fulminea controffensiva ucraina nella regione nord-orientale di Kharkiv dello scorso mese". Zelensky invita la popolazione ad aderire alla campagna mediatica What We Are Fighting For, chiedendo ai cittadini di dire al mondo per cosa stanno combattendo.

Da non perdere

“Il controllo della città di Lyman da parte delle forze di Kiev potrebbe dimostrarsi un fattore chiave per aiutare l’Ucraina a recuperare il territorio perduto nella vicina regione di Lugansk. La conquista di Lyman rappresenta la più grande perdita sul campo subita dalla Russia dopo la fulminea controffensiva ucraina nella regione nord-orientale di Kharkiv dello scorso mese. Le forze russe avevano catturato Lyman a maggio, e la usavano come centro logistico e di trasporto per le operazioni nel nord della regione di Donetsk“. Queste le parole del governatore del Lugansk, Sergei Gaidai, rilasciate al Guardian.

Sindaco Melitopol: “Assistiamo a scene agghiaccianti”

“Le truppe russe hanno iniziato la mobilitazione forzata della popolazione locale nel distretto occupato di Melitopol, nella regione di Zaporizhzhia, appena annessa a Mosca dopo il referendum. Gli uomini sono stati presi per strada. Abbiamo assistito a diverse scene durante questo fine settimana in cui i russi si avvicinavano a persone d’età diversa e li obbligavano ad andare presso l’ufficio del comandante per essere registrati”, ha detto, invece, il sindaco di Melitopol, Ivan Fedorov.

Zelensky invita ad aderire alla campagna “What We Are Fighting For”

Zelensky, poi, ha invitato la popolazione ad aderire alla campagna mediatica What We Are Fighting For, chiedendo ai cittadini di dire al mondo per cosa stanno combattendo. “Gli ucraini sanno bene per cosa lottano. Per le persone che amano e a cui si ispirano. Per le loro città e i loro villaggi. Per i valori per cui vale la pena battersi. Per la possibilità di vivere a casa propria e di essere proprietari della loro terra. Per la possibilità di costruire il futuro che vogliamo. Per qualcosa che ci incoraggi a fare ciò che sembra impossibile. Unitevi all’azione, e dite al mondo cos’è importante per voi”, ha detto il presidente ucraino.

Ultime notizie