sabato, 1 Ottobre 2022

Guerra in Ucraina, iniziato referendum di annessione alla Russia: si vota a Donetsk Lugansk Kherson e Zaporizhzhia

Nelle regioni ucraine di Donetsk, Lugansk, Kherson e Zaporizhia, sotto il controllo parziale o totale delle forze di Mosca, sono iniziati questa mattina i referendum per l'annessione di tali territori alla Federazione Russa. Si concluderanno il 27 settembre.

Da non perdere

Nelle regioni ucraine di Donetsk, Lugansk, Kherson e Zaporizhia, sotto il controllo parziale o totale delle forze di Mosca, sono iniziati questa mattina, 23 settembre, i referendum per l’annessione di tali territori alla Federazione russa. Si concluderanno il 27 settembre. Lo scopo del Cremlino è quello di poter considerare un attacco diretto alla Russia, con ciò che ne consegue, come ulteriore tentativo di Kiev di riconquistare i territori perduti. Le consultazioni, tuttavia, sono state biasimate, in quanto illegali, dagli alleati occidentali dell’Ucraina, i quali hanno già chiarito che non accetteranno mai il risultato. E sono state criticate anche da Pechino, che ha chiesto il rispetto del principio d’integrità territoriale degli Stati.

Mosca: “Andremo avanti in ogni caso”

Mosca, però, ha comunque promesso di andare avanti. “Il voto inizia domani e nessuno potrà impedirlo”, ha dichiarato ieri alla televisione russa il capo dell’amministrazione installata dai russi a Kherson, Vladimir Saldo. I separatisti filorussi di Donetsk, nell’Est, hanno annunciato che, per motivi di sicurezza, il voto sarebbe stato organizzato quasi porta a porta, davanti alle abitazioni, per quattro giorni, con l’apertura dei seggi solo all’ultimo giorno, cioè il 27 settembre.

Il voto sarà organizzato porta a porta

“Per motivi di sicurezza, nei giorni di referendum la popolazione delle quattro regioni sarà invitata a votare vicino alle proprie abitazioni, piuttosto che ai seggi elettorali, oppure saranno effettuati dei giri porta a porta”, spiega l’agenzia di stampa russa Tass. “La Commissione Elettorale Centrale della regione di Kherson prevede che circa 750mila persone parteciperanno alle votazioni, con mezzo milione di elettori a Zaporizhzhia. Le schede elettorali per il referendum sono state stampate per 1,5 milioni di elettori della autoproclamata Repubblica del Donetsk. Per i residenti sono disponibili 450 seggi elettorali nella Repubblica, e più di 200 in Russia. La Commissione Elettorale Centrale della RPD ha aperto 461 seggi elettorali nella Repubblica e 201 in in Russia”, si legge.

Ultime notizie