venerdì, 30 Settembre 2022

Cremona, prostituzione minorile e pedopornografia: ex dirigente Finarvedi condannato a 5 anni e 6 mesi

Il 56enne Renato Crotti era stato allontanato dal posto di lavoro nell'estate del 2020 dopo l'indagine sul cambiamento di destinazione dei quasi 300mila euro donati all'associazione Uniti per la provincia di Cremona.

Da non perdere

Il giornalista e dirigente Renato Crotti è stato condannato a 5 anni e 6 mesi di reclusione, dopo l’accusa, risalente al 2020, di prostituzione minorile e possesso di materiale pedopornografico. Processato con rito abbreviato e quindi con sconto di un terzo della pena, la sua condanna è arrivata in tribunale a Brescia.

Il 56enne, conosciuto a Cremona e provincia prima come direttore di Radio Antenna 5, emittente della diocesi di Crema, poi anche come portavoce e addetto stampa dell’Amministrazione provinciale, infine come dipendente di Finarvedi, era stato allontanato dal posto di lavoro nell’estate del 2020, dopo l’indagine sul cambiamento di destinazione dei quasi 300mila euro donati dai cremonesi all’associazione Uniti per la provincia di Cremona. L’Onlus, in quel periodo di piena emergenza Covid, raccoglieva fondi a favore di ospedali e istituzioni.

Ultime notizie