martedì, 16 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, bombe su Kherson: 7 morti e 6 feriti. Sale a 8 vittime il bilancio dell’attacco su Bakhmut

Negli attacchi sono state distrutte o danneggiate diverse case in ben quattro insediamenti. Durante la notte vari missili russi hanno colpito il centro di Kharkiv. Tra gli obiettivi, un edificio a due piani e un istituto d'istruzione superiore. In giornata, la prima nave con a bordo grano ucraino lascerà il porto di Odessa.

Da non perdere

“I russi utilizzano l’uniforme da campo delle forze armate ucraine per fuorviare il nostro esercito”. Ad affermarlo è lo Stato Maggiore di Kiev. L’ambasciatore ucraino in Libano, intanto, ha protestato con il presidente libanese riferendo che il 27 luglio una nave siriana carica di orzo rubato ai territori ucraini occupati è entrata nel porto di Tripoli. Il senatore russo Andrei Klishas, invece, ha dichiarato ieri che l’obiettivo principale della sessione autunnale della Duma sarà l’integrazione di nuovi territori nello spazio giuridico della Federazione Russa.

La situazione sul campo di battaglia

Sul campo di battaglia è di 7 morti e 6 feriti il bilancio dei bombardamenti effettuati dalle truppe russe nell’oblast meridionale di Kherson. Negli attacchi sono state distrutte o danneggiate diverse case in ben quattro insediamenti. Secondo le fonti, i russi avrebbero rubato numerosi veicoli civili e una nave passeggeri, che avrebbero utilizzato per attraversare il fiume Dnipro. Nella notte, poi, vari missili russi hanno colpito il centro di Kharkiv. Tra gli obiettivi, un edificio a due piani e un istituto d’istruzione superiore. Salgono a 8, invece, i civili morti e 19 quelli feriti per i bombardamenti di ieri sera su Bakhmut, nel Donbass.

La prima nave ucraina lascia il porto di Odessa

“Intorno alle 4 sono iniziati gli attacchi. Entrambi nella parte centrale della città”, fa sapere il sindaco di Odessa. “Il primo ha colpito un edificio di due piani. Ora, il servizio d’emergenza statale è già all’opera: stanno smantellando le macerie e cercando le persone rimaste incastrate. Attualmente, purtroppo, non abbiamo informazioni riguardanti morti e feriti”. Nella giornata di oggi, la prima nave con a bordo grano ucraino lascerà il porto di Odessa. La partenza è stata stabilita sulla base dell’accordo firmato ad Istanbul tra Russia e Ucraina con la mediazione di Turchia e Onu.

Ultime notizie