martedì, 9 Agosto 2022

Caldo senza tregua, Apocalisse4800 infuoca il Paese da Nord a Sud: 16 le città da bollino rosso attesi picchi di 42°

A detta del ministero della Salute, sono 16 le città che, a partire da domani, 23 luglio, saranno da bollino rosso a causa delle elevate temperature. Tra queste troviamo: Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Milano, Perugia, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Verona e Viterbo.

Da non perdere

Se per puro caso avete sperato in una diminuzione del caldo in questo weekend, allora “state proprio freschi“. Ebbene sì, purtroppo il nostro Paese continua a essere nella morsa dell’anticiclone Apocalisse4800 che, per i prossimi giorni, proseguirà nella sua bollente avanzata da Nord a Sud, con picchi che sfioreranno i 40°/42°, se non oltre. Una situazione di caldo eccezionale che, purtroppo, va ad alimentare ulteriori disagi nei più fragili, soprattutto nei bimbi e negli anziani, oltre all’emergenza incendi che sta interessando la nostra Penisola e al problema siccità.

Nello specifico, a partire da oggi, 22 luglio, clima molto caldo e soleggiato, alternato da nubi sparse e temporali estivi solamente in Liguria e sui confini alpini occidentali. Venti caldi soffieranno gradualmente dai quadranti meridionali. Per questo weekend, una maggiore nuvolosità interesserà soprattutto le coste settentrionali della Toscana. Sul resto delle Regioni il sole e l’afa avranno la meglio e il clima risulterà molto caldo e a tratti irrespirabile in Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio. Le giornate trascorreranno con generali condizioni di bel tempo con cielo prevalentemente sereno o al più poco nuvoloso, specialmente lungo le coste. I venti soffieranno debolmente dai quadranti settentrionali, di conseguenza i mari risulteranno calmi o quasi calmi.

Quali sono le città da bollino rosso

A detta del ministero della Salute, sono 16 le città che, a partire da domani, 23 luglio, saranno da bollino rosso a causa delle elevate temperature. Tra queste troviamo: Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Milano, Perugia, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Verona e Viterbo. Da bollino arancione, invece, Catania, Civitavecchia, Messina, Palermo, Pescara, Reggio Calabria e Venezia.

Secondo quanto riferito sempre dal ministero il livello di allerta 3 riguarda “condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche”; il livello di allerta 2, invece, “condizioni meteo che possono rappresentare un rischio per la salute, in particolare nei sottogruppi di popolazione più suscettibili“. Pertanto, per i più fortunati una bella escursione in montagna o una giornata a mare in compagnia potrebbero rappresentare due valide alternative per mettersi al riparo dal caldo torrido.

Ultime notizie