sabato, 2 Luglio 2022

Guerra in Ucraina, Haidai: “Armi a lungo raggio per liberare Severodonetsk. Usa: “Arrivato a Kiev 1 miliardo di dollari”

L'Ucraina chiede armi a lungo raggio all'Occidente per Severodonetsk, città strategica ai russi per certificare la conquista di Luhansk e spostarsi verso la regione di Donetsk. Gli Stati Uniti sono pronti a fornirle e anche ad aiutare economicamente Kiev.

Da non perdere

Il conflitto tra Russia e Ucraina, da un po’ di giorni, si è concentrato nella zona di Severodonetsk, città strategica per i russi per certificare la conquista di Luhansk e spostarsi verso la regione di Donetsk. Proprio in virtù di ciò, il governatore di Lugansk, Serhiy Haidai, ha dichiarato che “se l’Occidente fornisse armi a lungo raggio, i soldati ucraini spazzerebbero via le forze russe da Severodonetsk in due o tre giorni“. Il governatore ha poi sottolineato che i combattimenti proseguono ed è impossibile evacuare gli abitanti dalla città nel mirino dell’avanzata russa nel Donbass.

Stati Uniti: “Impegno a fornire armi all’Ucraina”

Siamo impegnati a fornire le attrezzature e gli strumenti necessari agli ucraini per essere in grado di resistere alle avanzate russe e a respingerle dove possibile“. Così il consigliere alla Sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, in un briefing con i media. Sullivan ha poi aggiunto che gli Stati Uniti sono “preoccupati per ogni atto di aggressione che i russi hanno intrapreso, ogni centimetro di territorio ucraino su cui siedono. Distruggono e bombardano sia nelle aree in cui si muovono a terra che nelle aree in cui lanciano missili da lontano“.

Usa: Già arrivato un miliardo di dollari di aiuti a Kiev

Da Washington l’aiuto e il sostegno a Kiev sarà anche di tipo economico. “Stare con l’Ucraina significa rafforzare la sua economia. Un miliardo di dollari di sostegno diretto è già arrivato” e “altri 7,5 miliardi di dollari sono in arrivo“. Lo ha reso noto su Twitter l’ambasciatrice statunitense in Ucraina, Bridget Brink.

Ultime notizie