venerdì, 1 Luglio 2022

Guerra in Ucraina, bombardamenti su Lugansk. Cittadinanza russa semplificata a Kherson e Zaporizhzhia

Severodonetsk è completamente accerchiata dalle truppe filorusse e dall'esercito di Mosca. Attaccata una cittadina nella regione di Kherson, due i feriti. A Mariupol possibilità di ottenere il passaporto russo con procedura accelerata, l'Ucraina denuncia la flagrante violazione dell'identità territoriale. Partite navi straniere attraverso il corridoio sminato nel Mar Nero.

Da non perdere

La Russia ha mantenuto la parola sul corridoio del Mar Nero per il passaggio delle navi straniere, infatti il ministero degli Esteri russo riferisce che “cinque navi straniere hanno potuto lasciare il porto di Mariupol dopo lo sminamento”. Nel frattempo i separatisti filorussi del Lugansk hanno comunicato di aver completato l’accerchiamento di Severodonetsk, ultima roccaforte nella regione già pesantemente sotto attacco vista la sua posizione nell’ambiente operativo delle truppe filorusse e dell’esercito di Mosca. Secondo quanto riportato dalla Tass, la città da giorni era circondata a est, nord e ovest e adesso è stato chiuso anche l’accesso da sud. Intanto, nella regione di Kherson, è stata colpita la comunità territoriale di Kochubeyivka e ci sono stati due feriti e numerose abitazioni danneggiate, mentre il Parlamento russo ha varato un progetto di legge per abolire il limite di 40 anni di età per chi si vuole arruolare nelle forze armate: il documento, per diventare legge, è in attesa di essere firmato dal presidente Putin.

Cittadinanza russa semplificata per Kherson e Zaporizhzhia

Vladimir Putin ha firmato un decreto che prevede la semplificazione del procedimento per ottenere la cittadinanza russa nelle regioni di Kherson e Zaporizhzia. L’ordinanza è solo per i residenti di queste zone ed è una modifica al testo del documento con cui le autorità di Mosca, nell’aprile 2019, hanno semplificato la prassi per l’ottenimento della cittadinanza nelle aree del sud-est dell’Ucraina, controllate dai separatisti filorussi delle autoproclamate repubbliche di Lugansk e Donetsk. Nella città di Mariupol, invece, ai cittadini è stata offerta la possibilità di avere il passaporto russo con una procedura accelerata. Questo però non è stato apprezzato dalle autorità ucraine che hanno denunciato il fatto come flagrante violazione dell’identità territoriale del Paese.

La situazione a Lugansk

Secondo il capo dell’amministrazione regionale del Lugansk, Sergiy Gaidai, la settimana prossima sarà cruciale per la regione, visto che l’esercito russo sta radunando tutte le forze possibili lì e sta bombardando intensamente e senza sosta. Gaidai ha anche aggiunto di essere convinto che “Vladimir Putin abbia ordinato di tutto per occupare la regione di Lugansk, quindi la Russia sta trasferendo truppe dalla regione di Mariupol, Kharkiv e Donetsk”.

Ultime notizie