mercoledì, 25 Maggio 2022

Omicidio madre e figlia a martellate, marito incompatibile col carcere: salta interrogatorio Maja in Psichiatria

Alessandro Maja, è accusato dell'omicidio della moglie e della figlia e del tentato omicidio del figlio Nicolò. Saltato l'interrogatorio di garanzia.

Da non perdere

Alessandro Maja, il 57enne accusato dell’omicidio della moglie Stefania e della figlia Giulia e del tentato omicidio del figlio Nicolò, non è stato sottoposto ad alcun interrogatorio perché le sue condizioni psichiche sarebbero “incompatibili con il carcere”. La tragedia si è consumata mercoledì scorso nell’abitazione di famiglia a Samarate per ragioni ancora in via di accertamento. Sono gli avvocati difensori del Maja che hanno dichiarato: “Si trova in ospedale a Monza, in psichiatria”, una notizia che gli è stata comunicata “ieri sera”. Il 57enne si sarebbe dovuto presentare a Busto Arsizio per l’interrogatorio di garanzia, che verrà rinviato a quando l’indagato sarà in grado di rispondere. Le condizioni del figlio Nicolò sono ancora disperate ed è ancora in pericolo di vita.

Ultime notizie