domenica, 28 Novembre 2021

Zan ritratto come sieropositivo: il deputato denuncia la leghista Sardone

Alessandro Zan ha deciso di procedere per vie legali contro Silvia Sardone, la leghista che, dopo l'affossamento del disegno di legge, aveva pubblicato un post in cui il deputato dem era ritratto come negli spot contro l'AIDS.

Da non perdere

Il deputato Alessandro Zan, artefice del disegno di legge contro omobitransfobia, misoginia e abilismo affossato lo scorso 27 ottobre, ha annunciato su Facebook che procederà per vie legali contro Silvia Sardone, eurodeputata e consigliera comunale della Lega nota per essere finita al centro dell’inchiesta di Fanpage per i suoi legami con “la lobby nera”. Sui suoi profili social, la leghista aveva pubblicato una foto che ritraeva Zan circondato da un alone viola, lo stesso delle pubblicità progresso che alla fine degli anni ’80 volevano sensibilizzare la popolazione alla prevenzione contro HIV e AIDS, “che alimentavano lo stigma contro le persone sieropositive come malati, creando una discriminazione odiosa e infondata che ancora esiste”. Sardone aveva cancellato il post con il fotomontaggio dopo le polemiche sui social, per poi ripubblicare la stessa immagine priva di alone viola. “Questa è la stessa Lega che ha applaudito in Senato come allo stadio e con cui alcuni ci chiedevano di mediare sulla pelle delle persone”, conclude Zan su Facebook.

Ultime notizie