sabato, 18 Settembre 2021

Afghanistan, l’Onu denuncia esecuzioni sommarie. Il Regno Unito: “Non possiamo evacuare tutti”

Non potremo evacuare tutti, non tutti gli afgani che vogliono partire potranno farlo". Lo ha detto alla Bbc il ministro della Difesa britannico, Ben Wallace.

Da non perdere

L’immagine dei nuovi Talebani moderati riceve l’ennesimo colpo alla sua credibilità e arriva non dai solti social, bensì dall’Alta commissaria dell’Onu per i diritti umani, Michelle Bachelet. La Bachelet ha infatti reso noto di aver ricevuto notizie da “fonti attendibili” di pesanti abusi, comprese “esecuzioni sommarie di civili e soldati afghani” che avevano deposto le armi.

In aggiunta, l’Alta Commissaria ha parlato di violazione dei diritti delle donne, quali restrizioni a muoversi liberamente o andare a scuola nel caso delle ragazze. Resta ora da capire se a questa e altre accuse i miliziani risponderanno o faranno finta di niente. La prima occasione utile già questo pomeriggio, quando terranno una conferenza stampa in diretta via Twitter, rilanciata dai colossi televisivi.

Quello dell’immagine è certamente l’ultimo dei problemi per il popolo afghano e per i Paesi occidentali, impegnati nella impossibile operazione di evacuazione. Il ministro della Difesa britannico, Ben Wallace, a poche ore dal vertice del G7 in programma sempre oggi, ha sottolineato il pericolo che i Talebani “potrebbero chiudere l’aeroporto di Kabul con la forza se gli Usa e i loro alleati proveranno a estendere la scadenza del 31 agosto per completare le evacuazioni”.

Riferendosi alle possibili conseguenze minacciate dai miliziani nel caso in cui gli Stai Uniti non lascino l’Afghanistan entro il 31 agosto, durate una intervista alla Bbc ha sottolineato che i Talebani potrebbero “impedire alle persone di raggiungere l’aeroporto” o anche mettere in atto “attività militari che potrebbero potenzialmente chiudere l’aeroporto. Ecco perché il nostro obiettivo è portar fuori quante più persone” sebbene “non potremo evacuare tutti, non tutti gli afgani che vogliono partire potranno farlo”.

Ultime notizie