giovedì, 23 Settembre 2021

Tokyo2020, Assosport e Ice: lancio dell’industria sportiva italiana con le Olimpiadi

Secondo la nota delle Associazioni Assosport e Ice, nel 2019, l'export ha raggiunto i 124 milioni. Nel 2020, a causa del Covid, ha avuto un inclinamento del 20%.

Da non perdere

Le Olimpiadi sono una vetrina di lancio per tutto ciò che riguarda lo sport e, proprio per questo, Assosport e Ice stanno collaborando per incrementare il commercio Italia-Giappone, in questo momento. In una nota, l’Associazione Nazionale fra Produttori di Articoli Sportivi (Assosport) e l’ufficio di Tokyo dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (Ice) parlano di quanto sia difficile promuoversi in assenza di pubblico, durante questo periodo di pandemia. Eppure, vi sono grandi aspettative per le ricadute sull’export.

I giochi di Tokyo aiutano molto le aziende di industria sportiva italiana, promuovendo i vari prodotti, agevolando la relazione con il commercio nipponico, sempre più vicino agli articoli Made in Italy. Secondo la nota congiunta, nel 2019, l’export ha raggiunto i 124 milioni. Nel 2020, a causa del Covid, ha avuto un calo del 20%.

Anna Ferrino, presidente di Assosport, spiega: “Il valore del mercato giapponese per i brand italiani ha sempre rappresentato un punto fermo. Dalla corsa al golf, dal trekking all’alpinismo, passando dalla bici, i giapponesi prediligono gli sport all’aria aperta, ma scarpe e capi sportivi vengono indossati sempre più anche nella quotidianità” e continua “il Giappone apprezza nei prodotti delle nostre aziende lo stile, l’alta qualità e l’originalità, con un occhio attento alla componente tecnologica e alla durabilità”. Ferrino conclude dicendo che: “Affinché diventino sempre più floridi, attiveremo ogni strategia per favorire l’ingresso e la penetrazione delle aziende nel mercato nipponico: proseguiremo con incoming con operatori giapponesi e incontri B2B in Italia e sul tavolo per l’autunno c’è anche un’iniziativa che coinvolgerà il Ministero degli Esteri“.

Erica Di Giovancarlo, la direttrice dell’ufficio Ice di Tokyo afferma: “Qui gli sport all’aria aperta sono esplosi, complice la sempre maggiore attenzione verso uno stile di vita sano. La domanda cresce, ma anche questo comparto ha risentito dell’emergenza Covid”.

Ultime notizie