sabato, 18 Settembre 2021

Iraq, bombola di ossigeno provoca incendio in ospedale covid: 82 morti e oltre100 feriti

Un incendio causato da una bombola di ossigeno in un ospedale di Baghdad ha distrutto il reparto Covid, causando 82 morti e più di 100 feriti.

Da non perdere

È di 82 morti e 100 feriti il bilancio di un’esplosione avvenuta nell’ospedale Covid Ibn Khatib di Baghdad questa notte. A quanto di apprende l’esplosione è scaturita da una bombola di ossigeno che ha poi causato un incendio fatale, domato nelle prime ore di questa mattina.

Il Primo Ministro Iracheno Mustafa al-Kadhimi ha chiesto che si investighi immediatamente sulle cause del tragico incidente, mentre il Governatore di Baghdad, Mohammed Jaber, ha affermato che è necessario fare giustizia e capire chi siano i colpevoli in caso di negligenza, poiché l’incidente ‘è un crimine contro i tutti pazienti, già provati dal Covid-19’. Gli ospedali iracheni, hanno molto sofferto durante la pandemia, essendo già in crisi a causa anni di guerra, abbandono e corruzione.

 

Ultime notizie