venerdì, 7 Ottobre 2022
- Advertisement -spot_img

TAG

peskov

Guerra in Ucraina, russi in fuga dopo l’annuncio di mobilitazione. Peskov: “Esagerato parlare di esodo”. Pentagono: “Minaccia nucleare non ferma nostro sostegno a Kiev”

"Molti russi stanno tentando di lasciare il Paese per evitare una chiamata alle armi", si legge sul sito della BBC. Le code principalmente ai valichi di frontiera con la Georgia, da quando Putin ha annunciato una mobilitazione parziale. Il Cremlino smentisce, ma alcuni testimoni hanno parlato di code d'auto di circa 5 chilometri. Confermate da diversi video.

Guerra in Ucraina, Medvedev: “Occidente teme referendum in Donbass”. Peskov: “Non ci sono prospettive per soluzione diplomatica”

Erdogan ha dichiarato che le terre invase dalla Russia dovrebbero essere restituite all'Ucraina, compresa la Crimea. Medvedev: "I referendum nel Donbass sono di vitale importanza. Presto la trasformazione geopolitica diventerà irreversibile. Ecco perché questi referendum sono così temuti a Kiev e in Occidente".

Guerra in Ucraina, forti esplosioni ad Energodar. Zelensky: “Tre città liberate nel Donetsk”

Zelensky ha annunciato la liberazione di tre località nella regione di Donetsk. Secondo Unian, uno dei centri riconquistati dagli ucraini sarebbe il villaggio di Visokopillya, nella regione di Kherson. Un altro villaggio liberato sarebbe Ozerne, sulle rive del Siverskyi Donets, a 32 chilometri ad est di Sloviansk.

Guerra in Ucraina, Peskov: “Se i nazionalisti si arrendono l’operazione può finire anche oggi”. Londra: “Se Mosca attacca Paesi Nato pronti a combattere”

Peskov: "La guerra può finire anche oggi. A patto che Kiev ordini alle sue unità nazionaliste di deporre le armi". Generale GB: "Il Regno Unito e i suoi alleati devono essere pronti a combattere. Esiste la reale possibilità che la Russia attacchi un Paese membro della Nato. Questa invasione è la più grave minaccia rivolta all'Occidente dall'epoca di quella della Germania nazista".

Guerra in Ucraina, Peskov: “La pace alle nostre condizioni”. Zelensky: “Israele aderisca quanto prima alle sanzioni”

Sabato 25 giugno il presidente bielorusso, Aleksander Lukashenko, incontrerà a San Pietroburgo il suo omologo russo Vladimir Putin. Nel frattempo, un civile è rimasto ucciso in un bombardamento russo sul porto di Skadovsk, nel sud dell'Ucraina. Kiev: "Il nostro obiettivo è chiaro: intendiamo aderire all'Unione Europea".

Guerra in Ucraina, Cina e Russia sulle sanzioni: “Ingiuste e arbitrarie”. Finlandia: “Pronti a combattere se Mosca attacca”

Dmitri Peskov: "Quelle dell'Unione Europea sono sanzioni inaccettabili. Stiamo lavorando ad alcune misure di ritorsione". Xi Jinping: "I Paesi europei devono evitare provvedimenti arbitrari e adottare politiche economiche responsabili". Timo Kivinen, capo delle forze armate finlandesi: "Se Mosca attacca, siamo pronti a combattere".

Guerra in Ucraina, Putin schiera missili balistici in Bielorussia. Mosca: “Chiusura spazio aereo a Lavrov atto ostile”

Kiev ha neutralizzato nella regione di Cernihiv un gruppo costituito da rappresentanti di tre fazioni criminali, colpevole di aver fornito supporto a Mosca per le prossime invasioni dell'area. Turchia e Ucraina si accordano sui corridoi marittimi: "Garantire libera navigazione e la sicurezza del trasporto mercantile".

Guerra in Ucraina, Svezia pronta a entrare nella Nato. Sergente russo processato a Kiev: il primo dall’inizio del conflitto

"Non c'è alcun progresso per un incontro tra Putin e Zelensky". Ad affermarlo è il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, che smentisce l'ipotesi d'interruzione di forniture di gas ad Helsinki. "L'adesione di Stoccolma alla Nato ridurrebbe il rischio di un conflitto nell'Europa settentrionale", spiega il Parlamento svedese.

Guerra in Ucraina, agricoltura in ginocchio. Dalla Siberia tank dell’Urss. Peskov: “Parata impossibile a Mariupol il 9 maggio”

Mosca contro la Polonia: "Da mesi è ostile". Gravi perdite di armamenti e soldati per la Russia, inviati carri armati dei tempi dell'URSS fermi da 30 anni. Esodo di 3,8 milioni di persone. L'Ucraina rischia di perdere il 35% della produzione di grano a causa dei conflitti

Guerra in Ucraina, Michel chiama Putin: “Cessate il fuoco per Pasqua ortodossa”. Mosca insiste: “Mariupol in mano nostra”

Michel a Putin: "Guerra inaccettabile, il nostro sostegno va all'Ucraina. Chiediamo tregua per la Pasqua ortodossa. Organizzare incontro con Zelensky". Putin dice no: "Kiev ostacola l'arresa delle truppe a Mariupol. Ai negoziati troppa incoerenza". Mosca: "La tregua inizierà quando l'armata ucraina alzerà bandiera bianca".

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img