venerdì, 21 Giugno 2024

Guerra in Ucraina, allarmi in tutto il Paese: piovono 60 missili. Mosca: “Kiev bombarda il Luhansk 8 morti e 23 feriti”

L'agenzia di stampa russa TASS ha riportato di un bombardamento ucraino nella regione del Luhansk, controllata da Mosca. Stando ai funzionari russi che controllano l'area, ci sarebbero stati 8 morti e 23 feriti. Intanto, suonano le sirene antiaeree in tutta l'Ucraina mentre piovono più di 60 missili su varie regioni. Putin lunedì andrà in Bielorussia.

Da non perdere

Questa mattina, venerdì 16 dicembre, l’agenzia di stampa statale russa TASS ha riferito che almeno otto persone sono state uccise e 23 ferite dai bombardamenti ucraini nella regione di Luhansk controllata dalla Russia. Il bombardamento ha distrutto un edificio nel villaggio di Lantrativka e alcune persone sono rimaste intrappolate sotto le macerie. Alcuni funzionari filorussi che controllano la regione presso il Centro congiunto di controllo e coordinamento hanno affermato che l’Ucraina ha lanciato tre razzi Himars di fabbricazione statunitense a Lantrativka alle 04:10 ora locale.

Il Centro congiunto di controllo e coordinamento è un organismo di monitoraggio del cessate il fuoco istituito per aiutare a gestire il conflitto tra separatisti sostenuti dalla Russia e forze ucraine dopo lo scontro in Crimea del 2014. Anche il capo della “milizia popolare” a Luhansk ha riferito sul suo canale Telegram che venerdì mattina ci sono state vittime civili a seguito dei bombardamenti ucraini sulla città di Svatove. Ma non ha fornito ulteriori dettagli sull’attacco.

Squillano allarmi per raid in molte regioni ucraine

Oleg Synegubov, il capo dell’amministrazione regionale di Kharkiv, stamattina ha avvertito le persone tramite Telegram di rimanere nei rifugi dopo gli allarmi dei raid aerei. Anche l’amministrazione comunale di Kiev ha invitato le persone nella capitale ucraina a recarsi nei rifugi tra gli allarmi antiaerei. “Nella capitale è stato annunciato un allarme antiaereo! Per favore, riparatevi” ha scritto l’amministrazione sull’app di messagistica. La popolazione ucraina si è svegliata ancora una volta al suono delle sirene dei raid aerei e si stanno precipitando verso i rifugi, mentre vengono emessi allarmi per raid aerei oltre che a Kiev e Kharkiv anche nelle regioni di Zhytomyr e Vinnytsia, Chernihiv, Mykolaiv e Kirovohrad.

Pioggia di missili

Mosca, infatti, ha lanciato una nuova raffica di missili contro l’Ucraina e i sistemi di difesa aerea sono entrati in funzione in tutto il paese, hanno detto funzionari ucraini. Sono state udite esplosioni nella città orientale di Kharkiv e funzionari locali hanno affermato che sono state colpite infrastrutture critiche. Anche nella regione di Odessa che affaccia sul Mar Nero sono state colpite infrastrutture critiche. Il governatore della regione settentrionale di Sumy ha detto che ci sono state interruzioni di corrente nella sua regione a causa degli attacchi missilistici di venerdì.

Sono 60 i missili russi avvistati e diretti verso lo spazio aereo ucraino. Lo ha reso noto Vitaly Kim, governatore della regione di Mykolaiv nel sud dell’Ucraina. “Una parte di loro è già nel nord dell’Ucraina“, ha scritto su Telegram. Intanto, il sindaco della capitale ucraina Vitaly Klitschko ha riferito di esplosioni nel distretto nord-orientale di Desna, dove si trova un’importante centrale elettrica.

Lunedì Putin sarà in Bielorussia

Putin visiterà la Bielorussia lunedì, secondo quanto si apprende dal servizio stampa presidenziale di Minsk. La visita di Putin arriva mentre il ministero della Difesa del Regno Unito ha avvertito che la Bielorussia starebbe tenendo “esercitazioni per tenersi pronti“. La Russia ha anche dispiegato unità extra di riservisti mobilitati in Bielorussia.

Secondo il ministero della Difesa britannico è improbabile che le truppe bielorusse costituiscano una forza in grado di condurre con successo un nuovo assalto nel nord dell’Ucraina.

Ultime notizie