lunedì, 4 Luglio 2022

Guerra in Ucraina, caduta quasi tutta Severodonetsk. Governatore di Luhansk: “Distruggono e saccheggiano”. Mosca continua a subire perdite

Le forze russe continuano ad avanzare nel Luhansk. Dopo la quasi completa presa di Severodonetsk, Mosca è pronta all'assalto del Donetsk, ma continua a subire perdite considerevoli.

Da non perdere

Il governatore di Luhansk ha accusato la Russia di “distruggere e saccheggiare” la regione, spiegando che le forze di Mosca hanno colpito l’impianto chimico Azot a Severodonetsk mercoledì e danneggiato un ospedale a Lysychansk. “Hanno preso di mira l’Associazione Azot diverse volte ieri mattina. Hanno colpito uno degli edifici amministrativi e il magazzino dove era immagazzinato il metanolo. A Lysychansk, l’edificio dell’ospedale della città è stato colpito“, ha detto Serhiy Haidai tramite i suoi canali Telegram. “I russi stanno semplicemente distruggendo e saccheggiando la nostra regione. Con rabbia, perché loro stessi, seduti su un tubo del gas, non hanno quasi nulla a casa che sia un luogo comune per gli ucraini “, ha aggiunto il governatore. Inoltre, Haidai ha informato che circa 52 case sono state danneggiate ieri, lasciando così molte famiglie senza un tetto. La regione di Luhansk sta assistendo alla distruzione di 50-60 case al giorno.

Il controllo di Severodonetsk e le perdite russe

Mentre la Russia ha preso la maggior parte della città chiave di Severodonetsk e continua a guadagnare terreno, le sue forze hanno subito perdite con il rischio di non avere le forze necessarie per affrontare poi la regione di Donetsk. Lo ha riferito il ministero della Difesa del Regno Unito, durante il suo ultimo briefing di intelligence. Il dicastero britannico ha affermato che l’attraversamento del fiume Siverskyy Donets, i cui siti includono un’area tra Severodonetsk, Lysychansk e la città di Lyman recentemente catturata, rimangono ancora sotto il controllo ucraino. “È probabile che la Russia avrà bisogno di almeno una breve pausa tattica per reimpostare gli attraversamenti fluviali opposti e i successivi attacchi ulteriormente nell’Oblast di Donetsk. Lì le forze ucraine sono già pronte in assetto difensivo“, ha detto il ministero.

Ultime notizie