giovedì, 8 Dicembre 2022

Parto in casa finisce in tragedia, malore durante il travaglio: mamma dà alla luce neonato morto indagate 2 ostetriche

Dalla Procura specificano che, a oggi, anche in considerazione della fase preliminare delle indagini, non si ravvisano responsabilità in capo alle ostetriche. Durante il travaglio la donna è stata male ed è stata trasportata d'urgenza in ospedale.

Da non perdere

Prima la gioia di voler vedere nascere il figlioletto tra le mura domestiche, poi la corsa in ospedale, con la morte del piccolo nascituro. È successo a Rimini, lo scorso 5 novembre: un momento di felicità, vale a dire quello di una nuova nascita si è trasformato in tragedia. Durante il travaglio in casa, seguito da due ostetriche, qualcosa non va per il verso giusto. La mamma, infatti, comincia ad accusare forti spinte e fremiti dopo le contrazioni. Parte la corsa verso la struttura ospedaliera Infermi di Rimini: qui, purtroppo, il cuoricino del neonato non batte più e la donna partorisce un bimbo morto. Da qui, l’iscrizione al registro degli indagati per le due ostetriche che hanno seguito tutto il travaglio in casa.

La madre si era rivolta alle due donne per quel parto casalingo a cui oggi ricorrono sempre più persone. Dalla Procura specificano però che, a oggi, anche in considerazione della fase preliminare delle indagini, non si ravvisano responsabilità in capo alle ostetriche. Le due avrebbero organizzato l’arrivo in ospedale della donna nei tempi previsti dalla legge, senza usufruire dell’ambulanza, proprio perché il battito fetale era regolare. Al momento, attesi i risultati dell’autopsia eseguita sul corpicino del neonato per capire l’effettiva causa del decesso.

Ultime notizie