lunedì, 28 Novembre 2022

Caro energia, da ottobre +59% sulle bollette per le famiglie. Meloni e Draghi: “Serve risposta immediata dell’Ue”

Da ottobre, gli italiani vedranno aumentare del 59% la bolletta della luce, contenuto rispetto alle aspettative grazie a un intervento dell'Arera, che ha evitato il raddoppio del prezzo dell'energia elettrica.

Da non perdere

Da ottobre, gli italiani vedranno aumentare di quasi il 60% la bolletta della luce. Aumento che, tuttavia, è stato contenuto rispetto alle aspettative. Ciò grazie a un intervento dell’Arera per il quarto trimestre del 2022. Intervento che va a sommarsi a quelli del Governo, e che riduce al +59% l’aumento del prezzo di riferimento dell’energia elettrica. “Con un intervento straordinario, ritenuto necessario viste le condizioni di eccezionale gravità della situazione, l’Arera limita l’aumento dei prezzi dell’energia elettrica per le famiglie ancora in tutela, ed evita il raddoppio”, si legge nel comunicato della società. 

Meloni: “Di fronte alla crisi energetica serve risposta immediata dell’Europa”

“Di fronte alla sfida epocale della crisi energetica serve una risposta immediata a livello europeo”, ha detto Giorgia Meloni. “Nessuno Stato membro dell’Unione può offrire soluzioni efficaci e a lungo termine da solo, in assenza di una strategia comune. Neppure chi appare meno vulnerabile dal punto di vista finanziario”, ha aggiunto. “Per questo, l’auspicio è che nel Consiglio europeo sull’energia di domani prevalga l’interesse comune e non quello particolare di pochi Stati membri”.

Draghi: “L’Europa non si divida a seconda dei bilanci nazionali”

“La crisi energetica richiede una risposta che permetta di ridurre i costi per famiglie e imprese. Di limitare i guadagni eccezionali di produttori e importatori, e di evitare pericolose e ingiustificate distorsioni del mercato interno”, ha detto Draghi. “Davanti alle minacce comuni dei nostri tempi, non possiamo dividerci a seconda dello spazio nei nostri bilanci nazionali. Nei prossimi Consigli europei dobbiamo mostrarci compatti, determinati e solidali. Proprio come lo siamo stati nel sostenere l’Ucraina“.

Ultime notizie