domenica, 25 Settembre 2022

Serie B, accende un fumogeno e lancia un petardo durante Perugia-Lecce: Daspo di un anno e mezzo per un 46enne

Nei giorni scorsi la Polizia ha emesso Daspo nei confronti di un 46enne, dopo che questi aveva acceso un fumogeno e lanciato un petardo nello stadio durante la partita Perugia-Lecce dello scorso 6 marzo.

Da non perdere

Nei giorni scorsi a Perugia la Polizia ha emesso un Daspo nei confronti di un 46enne che lo scorso 6 marzo, durante la partita di Serie B Perugia-Lecce, ha acceso un fumogeno nel settore riservato alla tifoseria ospite e lanciato un petardo sul campo, nello stadio “Renato Curi”. Il fatto è accaduto durante la partita di calcio tra il Perugia e il Lecce. Grazie alle immagini dei sistemi di video sorveglianza e alle riprese effettuate dalla Polizia Scientifica, il personale della DIGOS è riuscito a risalire all’identità del 46enne. Il Questore ha emesso il divieto di avvicinamento nei confronti dell’uomo, visto che ha messo in pericolo giocatori e tifosi con le sue azioni.

Il provvedimento vieterà all’uomo l’accesso ai luoghi in cui si svolgono le manifestazioni sportive di calcio, a cui partecipano le squadre iscritte alla F.I.G.C., per 1 anno e 6 mesi, su tutto il territorio nazionale. Per il 46enne sarà inoltre vietato l’accesso e la permanenza in un’area compresa in 400 metri di distanza dai luoghi vicini allo stadio, dai luoghi di allenamento e ritiro delle squadre di calcio, due ore prima e fino a due ore dopo la conclusione della manifestazione sportiva. L’eventuale violazione del Daspo potrà essere punita con la pena di reclusione da uno a tre anni e con una multa da 10mila a 40mila euro.

Ultime notizie